Virtus Bologna, altro “ventello” di Spissu

Prosegue il momento magico del play sassarese

Marco Spissu, protagonista in A2 con la Virtus Bologna

Marco Spissu, protagonista in A2 con la Virtus Bologna

Dopo la grande prestazione nel derby di Bologna, Marco Spissu ne fa registrare subito un’altra in quel di Piacenza, dove la Virtus soffre ma alla fine la spunta, ancora all’overtime come tre giorni prima nella attesissima stracittadina felsinea. Decima vittoria consecutiva per le V Nere, con il playmaker sassarese (classe 1995) sempre più protagonista, oltre 30 di valutazione, chiavi della squadra nelle sue mani, 8/12 dal campo e 4/4 ai liberi per 22 punti complessivi, secondo “ventello” di fila.




“Abbiamo vinto ma non siamo contenti – ha detto poi in sala stampa Spissu – perché non abbiamo giocato il nostro basket. Dobbiamo cercare di lavorare sul nostro atteggiamento, oggi non eravamo concentrati e credo di sia visto. Poi nel quarto periodo e nell’overtime è scattata la scintilla. Vincere in brutte serate è un segnale? Sì, perché vuol dire che abbiamo qualità. Contro la Fortitudo abbiamo speso molte energie fisiche e mentali, ci manca Ndoja, dobbiamo fare uno sforzo in più tutti quanti, e continuare così, a meno che la società non intervenga sul mercato. Siamo un po’ stanchi, e ora speriamo di recuperare in questa settimana. I due punti contano tanto. Siamo primi da soli, e se siamo lì c’è un motivo. Ma dobbiamo svoltare, e stare concentrati per tutta la partita. Dobbiamo lavorare su questo”, le parole riportate da Bologna Basket.




Commenti Facebook


Lascia un commento