Cagliari, Isla: “Rastelli non si discute”

Le parole del laterale destro rossoblù: “Sono contento della mia stagione”

Mauricio Isla

Mauricio Isla

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’esterno cileno Mauricio Isla carica il Cagliari in vista del finale di stagione: “Abbiamo preparato bene la gara, sento che vinceremo 1-2 col Sassuolo: faremo di tutto per portare a casa un risultato positivo, vogliamo il 10° posto. Ci servono 3-4 punti e vogliamo farli nelle prossime due partite”. La partita dell’andata con i neroverdi fu un crocevia: “Ricordo quella partita, ero squalificato e soffrivo in tribuna: i miei compagni e il mister furono grandi a recuperare quella gara. Dovevamo ancora perfezionare l’intesa, non dimentichiamo che c’erano tanti giocatori nuovi come me, Bruno Alves, Tachtsidis, Borriello, Padoin e Ionita”.




Il cileno parla del modulo visto con l’Empoli: “Mi piace uno schieramento offensivo, abbiamo costruito tante palle gol; dobbiamo essere bravi a giocare con equilibrio. I migliori avversari? Insigne e Mandzukic: il Napoli gioca il miglior calcio d’Europa, penso che la Juventus farà il Triplete“.

In chiusura un bilancio sulla stagione: “Le imbarcate con le grandi derivano dal fatto che serviva tempo per conoscerci, ma abbiamo dato sempre il massimo: lo dicono i risultati, per una neo-promossa 44 punti rappresentano uno Scudetto. Sono contento della mia stagione, ma so che posso fare di più: ringrazio il presidente per l’opportunità e il mister per avermi dato fiducia. Penso che Rastelli sia la figura adatta a guidare il Cagliari: ha vinto la Serie B e salvato la squadra in Serie A da debuttante, difficile chiedere di più. Con lui il rapporto è ottimo”.




Commenti Facebook


Lascia un commento