Andrea Mura sulla sua imbarcazione

Andrea Mura sulla sua imbarcazione

Andrea Mura partirà lunedì alle 12.15 (ora di Plymouth), le 13.15 in Italia, per la regata Ostar 2017. La domenica britannica dello skipper cagliaritana è stata dedicata alle cerimonie e agli onori tributati al mitico Gipsy Moth, che è arrivato in porto con a bordo il figlio di sir Chichester.




Andrea Mura vinse 4 anni fa, oggi corre come Defender, ed è forse anche più difficile per lui. Nei giorni scorsi – fa sapere l’ufficio stampa – La gran parte del set up tecnico è stato compiuto a St Malò nei giorni scorsi, con aggiornamenti software e hardware, la sostituzione della radio, le nuove carte nautiche, la sostituzione delle cime e soprattutto l’installazione delle nuove vele, powered dalla Veleria Andrea Mura e realizzate con una tecnologia di altissimo livello utilizzando una nuova fibra di Dynema. Le vele di VDS sono le prime al mondo realizzate con il filato “sk99 low crimp”. Ancora più leggere e performanti delle precedenti realizzate in Kevlar e Carbonio. Un vero passo avanti. Altra grande novità è la super cappotta in acciaio e strataglass contro le gelide burrasche della Ostar.

La Ostar è la regata più antica e leggendaria per navigatori solitari e si svolge ogni 4 anni sul percorso da Plymouth sino a Newport R.I. (USA), 2.850 miglia. E’ considerata la più dura delle regate oceaniche in solitario perché contro vento, contro mare, contro corrente e a temperature polari intorno ai 5° sia dell’aria che dell’acqua e per le alte latitudini (sino al 59° parallelo nord).

Da lunedì sarà disponibile online il nuovo sito andreamura.com, con tutti i materiali e gli aggiornamenti in tempo reale. Il tracking della OSTAR è disponibile sul sito ufficiale della regata.




Altre notizie relative

Pippia: “Ho raggiunto il mio sogno” Simone Pippia, oristanese classe ‘96, qualche anno fa ha deciso di fare le valigie e partire alla volta degli Stati Uniti con un unico obiettivo in te...
Scherma, rinnovato il patto tra Cagliari e la Federazione La città va verso i Campionati del Mediterraneo del 2019
La FFC torna al successo Battuta Lamezia al PalaConi

...e tu cosa ne pensi?

300