Rastelli: “Sardegna e Pejo, che bel binomio”

Così il tecnico del Cagliari dal ritiro rossoblù

Rastelli nella piazza di Cogolo

Rastelli nella piazza di Cogolo

Massimo Rastelli sereno e sorridente nella piazza di Cogolo, dove ha avuto un simpatico scambio-confessione che, esulando dal campo, ha mischiato vita privata e vita calcistica, in particolare legato al rapporto tra società rossoblù e Val di Pejo.



“Siamo andati via da Pejo l’anno scorso con negli occhi una esperienza straordinaria, e siamo tornati con grande piacere, in un posto dove stiamo bene, si lavora al meglio e possiamo prepararci nel migliore dei modi per la prossima stagione”.

“Mia figlia che gioca a calcio? Ha una passione innata, ho provato a farle fare qualsiasi sport tranne il mio, ma è normale che è cresciuta in una famiglia dove si è sempre respirato il calcio e quindi è giusto che si diverta. Quale ruolo? È presto, ora deve correre e stare bene, poi si vedrà”.



“Quest’anno sono sbarcato sui social, dopo un periodo di riflessione, siamo all’inizio e le cose miglioreranno, credo fosse una cosa giusta da fare. Ho passato le mie vacanze quasi tutte in Sardegna, a parte una settimana, anche perché la mia figlia più piccola era alle prese con gli esami di terza media. Nell’isola sto molto bene e sono molto felice di lavorare a Cagliari e nel Cagliari”.

dagli inviati Fabio Frongia e Mattia Marzeddu



Commenti Facebook


Lascia un commento