Softball, Bollate corsaro a Nuoro

Le lombarde passano sul diamante del Francesco Sanna

Erika Piras

Erika Piras

Porta via l’intera posta in palio il Bollate dal Campo “F.Sanna” di Nuoro, opposto ad un volenteroso Banco di Sardegna. Ancora una doppia sconfitta subìta dalle nuoresi, 16-0 e 4-2 sono stati i finali al termine di una serata durante la quale il caldo torrido è sembrato dare tregua alla città permettendo anche alle atlete di affrontare la doppia sfida con una certa tranquillità.



Pur con le migliori intenzioni di vendere cara la pelle, dare dimostrazione che qualcosa di buono era capace di fare in campo, il Banco di Sardegna Nuoro Softball ha resistito appena due inning in gara 1, ad un Bollate consapevole del suo valore e determinato ad imporre il suo gioco fino in fondo. La quarta giornata di ritorno dell’Italian Softball League girone A, se mai ce ne fosse stato bisogno, ha confermato quanto espresso dalla classifica: un Bollate costruito per vincere, efficace, ed un Banco che ha tentato di resistere ad una squadra indomabile riuscendoci per il breve spazio di due inning. Il risultato era infatti sbloccato solo al terzo inning grazie ad un fuori campo di Parisi, che faceva segnare sul tabellone due punti per il Bollate. Era l’inizio di una sequenza travolgente per la squadra del manager Soldi, che incrementava il suo vantaggio minuto dopo minuto, mentre il Banco di Sardegna era ormai nel tunnel aspettando la luce di fine gara: appena cinque inning sono stati sufficienti al Bollate per aver ragione della formazione di casa. Buona, almeno nella fase iniziale, la prestazione di Elisa Brandino in pedana di lancio per il Nuoro; ma era opposta alla “regina” azzurra Greta Cecchetti, assoluta dominatrice nel suo ruolo sia in ISL che quando indossa la maglia della Nazionale. All’inizio del quinto inning, col risultato ormai senza storia, il manager del Nuoro Navarro Valdespino effettuava il cambio, sostituendo una Brandino ormai provata dalla gara, e mettendo al centro del diamante Pirisinu che riusciva soltanto a subire altri sette punti. Inesistente l’attacco nuorese, che non riusciva a realizzare battute valide.

In gara due Bollate tutto italiano, mentre il Nuoro schierava in pedana di lancio l’americana Danielle Fonseca, e l’altra statunitense Aleima Lopez ricevitore. La partita al termine risulterà più equilibrata rispetto alla prima, decisamente a senso unico, con la giovanissima Erika Piras dominatrice che a fine serata poteva fregiarsi del merito di aver realizzato un singolo, un doppio, un punto (su singolo di Corda) ed un fuori campo!



Parità assoluta fino al quarto inning, va riconosciuto il merito al Banco di Sardegna considerato l’avversario che aveva di fronte. Solo nella quarta ripresa il Bollate si portava in vantaggio per 2-0, ma nel successivo attacco Nuoro accorciava le distanze grazie al doppio di Erika Piras sull’esterno destro ed al singolo di Teresa Corda che consentiva alla Piras di realizzare il punto. Sullo  svantaggio di 2-1, una Erika Piras in gran serata metteva a segno un fuori campo da un punto all’altezza dell’esterno centro: la palla colpiva ben al di sopra della recinzione il tabellone segna punti che la rimandava sul campo, ma gli arbitri segnalavano subito le quattro basi che consentivano a Piras il giro completo del campo ed il secondo punto personale della serata. Sul 2-2 il Banco di Sardegna prendeva coraggio e consapevolezza di poter dire la sua, anche di fronte alla corazzata Bollate, che però non perdeva la concentrazione e metteva al sicuro il risultato realizzando altri due punti al settimo inning e chiudendo la partita sul 4-2. Avrà due settimane il Banco di Sardegna per preparare il doppio incontro in trasferta col Labadini Collecchio il 29 Luglio, ultima giornata della regular season, e cercare di assestare ulteriormente ogni dettaglio utile in vista dei play out che si disputeranno a Settembre. Nuoro che vuole fortemente restare nella massima serie nazionale, se non altro a ricompensa degli enormi sacrifici che da 16 stagioni affronta per amore del softball.

MKF Bollate, starters: 15/c Cecchetti E; 9/1b Leonesio; 2/lf Parisi; 16/rf Buila; 14/cf Perricelli; 5/3b Fumagalli; 1/2b Costa; 28/dp Bigatton; 38/ss Camisasca; 18/p Cecchetti G. In gara due: 15/dp Cecchetti E, 14/1b Perricelli, 5/c Fumagalli, 10/ss Chiodaroli, 32/3b Zambelan, 38/cf Camisasca, 28/p Bigatton.

Banco di Sardegna Nuoro, starters: 88/lf Corda; 23/c Corbellini; 21/3b Lopez; 1/cf Fonseca; 55/1b Musitelli; 34/dp Pirisinu; 54/ss D’Andrea; 3/rf Gnani; 7/2b Cherubini; 24/p Brandino. In gara due: 88/cf Corda, 23/lf Corbellini, 21/c Lopez, 1/p Fonseca, 34/ss Pirisinu, 54/2b D'Andrea, 6/dp Pala, 5/3b Piras.

Arbitri: Fabrizi, Vargiu.

Gli altri risultati del girone e la classifica:

Saronno-Legnano 4-0 3-2, Caronno-Collecchio 3-0 0-3;

Bollate 833, Caronno, Saronno e Collecchio 611, Legnano 222, Nuoro 111.

Ufficio Stampa Banco di Sardegna Nuoro Softball 



Commenti Facebook


Lascia un commento