Un gruppo di tifosi del Tempio sugli spalti

Un gruppo di tifosi del Tempio sugli spalti

Il Tempio, come noto, vive una delle fasi più buie della sua gloriosa storia, dopo la mancata iscrizione al campionato di Promozione. Il calcio nella cittadina dell’alta Gallura è ormai confinato nei bassifondi del calcio regionale, ma la SEF Tempio (questo il nome del club solo pochi anni fa conosceva il professionismo) deve rinascere un’altra volta dalle sue ceneri, dopo essere sparita dai radar della Figc Sardegna per l’incompletezza della domanda di iscrizione al campionato di Promozione.



L’occasione potrebbe arrivare dall’iniziativa di alcuni sostenitori, dopo che nei giorni scorsi la comunità locale non le aveva mandate a dire ai colpevoli del dissesto che ha portato alla sparizione (leggi qui). Secondo quanto scrive La Nuova Sardegna oggi in edicola – secondo la quale per via del blasone il club potrebbe puntare ad un reinserimento in Prima Categoria – un gruppo di tifosi starebbe cercando di trovare risorse economiche ed umane per un nuovo progetto che parta dal basso. Il nome sarebbe Unione Sportiva Tempio 1946 Asd, con – si legge sulle pagine del quotidiano sassarese – i vari Patrizio Saba (presidente), Serena Mori, Mario Sotgiu, Raimondo Ziruddu e Mariolino Saragato (membri del primo consiglio direttivo) tra i profili coinvolti. Il tecnico dovrebbe essere Carlo Nativi, bandiera biancoblù che ha già dato disponibilità.

Altre notizie relative

Il Tempio compra il titolo dalla Star Sport Il glorioso club gallurese giocherà in Prima Categoria
Riecco il Tempio: “Voglia di dare lustro alla nostra realtà” Il nuovo sodalizio presentato in città dopo il naufragio estivo
Tempio: 10 anni fa addio C2, oggi è ancora oblio A dieci anni di distanza nuovo baratro per la società gallurese

...e tu cosa ne pensi?

300