Arzachena, Giorico e Curcio: “Sconfitta ingiusta, colpa nostra”

Dopo il KO di Siena parlano allenatore e fantasista

Mauro Giorico (Foto: Sandro Giordano)

Mauro Giorico (Foto: Sandro Giordano)

Dopo Robur Siena-Arzachena 3-2 sono l’allenatore smeraldino, Mauro Giorico, e il fantasista Alessio Curcio (autore dell’illusorio 2-1 ospite) a parlare ai microfoni.

CLICCA QUI – Le pagelle
CLICCA QUI – Cronaca e tabellino



“Ancora una volta la prestazione non è bastata – afferma l’allenatore – Tornare a casa sconfitti è ingiusto. Avevamo la partita in mano. Nel secondo tempo abbiamo dominato in lungo e in largo. Il secondo gol del Siena è frutto dell’invenzione di Guberti. Ma sul terzo non siamo esenti da colpe. Lo abbiamo subito su una ripartenza dopo una palla persa nella loro trequarti. Su questo dobbiamo per forza lavorare. E’assurdo gettare al vento una prova del genere per un’ingenuità evitabilissima. Se non si riesce a vincerle certe gare perlomeno il punto bisogna portarlo a casa. Bisogna fare meglio. La sconfitta è immeritata, ma dobbiamo migliorare. Il campionato non ammette la minima distrazione“.



”Abbiamo perso più per demerito nostro che per merito dei nostri avversari – dice Alessio Curcio – A questo livello non è concepibile il minimo calo di concentrazione. La differenza la fanno i dettagli. Lo dobbiamo capire una volta per tutte“. La Robur Siena squadra di spessore elevatissimo. “Sono una vera e propria corazzata. Tutti i giocatori hanno lunga esperienza nella categoria o addirittura in B. In ogni momento possono trovare la giocata vincente”. Così è stato purtroppo. “E’ vero, ma questa deve essere una lezione fondamentale per il nostro campionato“. In che senso? “Allenamento dopo allenamento dobbiamo aggiungere uno ad uno tutti i tasselli che ci devono portare alla salvezza: determinazione, grinta, concentrazione, tecnica, cattiveria agonistica. Se ne manca uno soltanto gli altri ti puniscono. La categoria è questa. Oggi un punto almeno lo dovevamo strappare. Non esserci riusciti deve farci moltiplicare gli sforzi. La salvezza passa attraverso un mix di tutte le qualità che ho elencato. Non abbiamo scelta”.



Commenti Facebook


Lascia un commento