Cagliari, Cragno non preoccupa

Quale squadra schiererà Massimo Rastelli contro il Sassuolo?

Alessio Cragno, portiere titolare del Cagliari, classe '94 (foto: Zuddas)

Alessio Cragno, portiere titolare del Cagliari, classe ’94 (foto: Zuddas)

Il Cagliari a gonfie vele verso il Sassuolo, prima di due tappe casalinghe dove cercare sei punti, bottino pieno per schizzare in alto e tuffarsi senza stress nella proibitiva gara di Napoli. La squadra di Massimo Rastelli, al netto di un po’ di fatica da smaltire, arriva al match di mercoledì (ore 20.45 alla Sardegna Arena) nel migliore dei modi, e il tecnico di Torre del Greco può pescare dal mazzo con grande disinvoltura.

Tra i pali ci sarà Alessio Cragno, scintillante a Ferrara, leggermente affaticato ma mai in dubbio. Il fiorentino, dopo qualche patema estivo, è tornato la saracinesca ammirata l’anno scorso a Benevento, e oggi rappresenta un punto di forza tra i più preziosi. Rastelli potrebbe optare per un turnover non troppo massiccio, sia perché la stagione è appena iniziata sia perché gli equilibri trovati è bene non toccarli con eccessi.



Difficile mutare una difesa che funziona al meglio, probabile la conferma di Ceppitelli così da far recuperare perfettamente Andreolli, sfruttando l’affidabilità e l’intercambiabilità degli elementi a disposizione. Davanti al quartetto Padoin-Pisacane-Ceppitelli-Capuano, Rastelli dovrebbe cambiare qualcosa. Intoccabile Barella, così come il metronomo Cigarini, accanto a loro si giocano un posto Faragò e Dessena, con Ionita bisognoso di procedere gradualmente sulla strada della piena efficienza fisica. In avanti, con Joao Pedro, Farias ha molte chance di allacciare le scarpette dal primo minuto. Accanto al brasiliano, un turno di riposo potrebbe spettare a Pavoletti, con il varo dell’attacco leggero. Se invece Rastelli e lo staff, studiando la partita, dovessero ritenere indispensabile il lavoro spalle alla porta del livornese a riposare sarà Sau.



Commenti Facebook


Lascia un commento