Torres, Cirinà: “Non siamo scarsi, ora sotto col Sorso”

Le parole dallo spogliatoio rossoblù dopo il 2-1 al Valledoria in Coppa Italia di Eccellenza

Ivan Cirinà (foto Alessandro Sanna)

Ivan Cirinà (foto Alessandro Sanna)

La Torres vince per 2-1 contro il Valledoria e si giocherà il passaggio alle semifinale di Coppa Italia di Eccellenza nel ritorno in casa della ostica squadra di Giorgio Ventricini. Partita intensa (leggi qui cronaca e tabellino), al termine della quale parlano l’allenatore torresino Ivan Cirinà, il giovane Alessandro Uleri (classe 2001 autore di un’ottima prova da subentrante) e l’autore del 2-1 Giuseppe Palmisano. 



“In questi giorni ci siamo guardati in faccia – dice l’allenatore – , ci siamo detti che non poteva essere un tempo buttato via contro lo Stintino a renderci scarsi. Oggi abbiamo trovato una squadra ottima, molto quadrata, la peggiore che potessimo trovare nel momento che attraversiamo. Faccio i complimenti ai ragazzi, a chi è entrato dalla panchina, perché ha aiutato a vincere una partita fondamentale per tutto l’ambiente, e che si era messa male con il loro pareggio allo scadere del tempo regolamentare. I giovani? Avevamo un paio di punti di domanda su chi stava giocando poco, e sia Borrielli sia Selva sia Uleri hanno risposto presente. Siamo un’unico gruppo tra Juniores e prima squadra, in coordinamento con Pippo Zani (allenatore Juniores, ndr), e cresciamo tutti insieme, piano piano. Non siamo ancora al top, lentamente ci mettiamo a posto e partita dopo partita ci rialzeremo anche in campionato”. 



Grande debutto per il classe 2001 Alessandro Uleri  “E’ stata un’emozione – dice il giovane al canale ufficiale -, eravamo giù di morale per il risultato in casa dello Stintino e oggi è andata meglio. In campo i miei compagni mi hanno aiutato molto nei movimenti, nel fare la cosa giusta, nel rilevare al meglio Buba Diouf. E’ un bel periodo per me, tra Juniores e prima squadra, spero di continuare così. Peccato per l’occasione in cui potevo fare gol, purtroppo ho tirato una caramella (ride, ndr)”.

Il gol vittoria è stato di Giuseppe Palmisano: “Stavamo andando bene fino al loro gol – afferma -, poi Marco Fideli che è giocatore di categoria superiore ha messo un gran pallone e sono riuscito a segnare. Siamo un bel gruppo, numeroso, dove per forza qualcuno deve stare in panchina e dare il massimo appena viene chiamato in causa. Veniamo da una sconfitta pesante, la forza del gruppo deve aiutarci ad andare oltre, tutti insieme ci siamo guardati in faccia e dobbiamo uscire da questa situazione. Adesso arriva il Sorso, una grande squadra che punta a vincere il campionato, dovremo dare il massimo”. 

dall’inviato Fiorenzo Pala



Commenti Facebook


Lascia un commento