Riecco il Tempio: “Voglia di dare lustro alla nostra realtà”

Il nuovo sodalizio presentato in città dopo il naufragio estivo

La nuova maglia dell'U.S. Tempio 1946 per la stagione appena iniziata

La nuova maglia dell’U.S. Tempio 1946 per la stagione appena iniziata

Il Tempio riparte. L’U.S. Tempio 1946 è la nuova realtà che vuole riaprire il libro storico dopo la nefasta, ennesima chiusura dovuta a gestioni malandate. Martedì 10 ottobre, allo Spazio Faber, è andata in scena la presentazione della squadra e del nuovo progetto, a due giorni dal via della stagione di Seconda Categoria con il pareggio di Sennori. Associazionismo diffuso, questa la ricetta: “Chiunque vogliadice il presidente Patrizio Saba, come riportato da La Nuova Sardegna – può diventare socio, sottoscrivendo la tessera a 50 euro annui. Il costo dell’abbonamento è di 25 euro per i soci e di 50 euro per i non soci. Avremo – continua il presidente – la formazione Allievi, oltre alla prima squadra”. Garante del progetto, tra gli altri, una bandiera come Carlo Nativi: “Il Tempio è patrimonio della città e deve restare dei tempiesi – dice il tecnico ed ex calciatore – Siamo qui per impegnarci al massimo e dare lustro alla nostra realtà”. A Mario Manconi “Barranco” la tessera di socio numero 1 dell’Unione Sportiva Tempio 1946.



Commenti Facebook


Lascia un commento