Partenza falsa Dinamo, il Pinar passa in volata (87-88)

Wood, glaciale dalla lunetta, regala la vittoria ai turchi

Rok Stipcevic

Rok Stipcevic

Esordio con sconfitta in FIBA Champions League per la Dinamo Sassari che si arrende al Pinar Karsiyaka negli ultimi secondi. Alla fine è 87-88 per la squadra di coach Trifunovic che ha sfruttato i tanti liberi sbagliati (7/15) e la freddezza di Wood in lunetta nei secondi finali.



La cronaca:Partenza soft per entrambe le squadre, i padroni di casa prendono fiducia trainati da Polonara ma c’è la pronta reazione dei turchi con il parziale di 9-0 sul pick and pop di Jarrod Jones che costringe al timeout Pasquini; da lì in avanti la Dinamo si ritrova  e chiude a -1 i primi 10′. Nel secondo quarto i rossoverdi di Smirne allungano sfruttando la maggiore presenza nel pitturato in fase offensiva che producono tante seconde chance e gli attacchi confusi dei sassaresi che non trovano più facilmente la via del canestro; Pasquini reinserisce Planinic che dà un consistente contributo (movimento in post vincente e assist per la tripla di Spissu) al parziale di 5-0 che riporta sotto la Dinamo.

Al rientro dagli spogliatoi il Pinar ritenta la fuga grazie a una circolazione di palla efficace che libera sempre un uomo al tiro, la Dinamo si piega ma non si spezza e riesce tenere testa agli avversari e portarsi nuovamente al comando con il break firmato Levi Randolph e Polonara frutto dei recuperi difensivi: Pierre alza la parabola per il massimo vantaggio (+9), ma la squadra di coach Trifunovic ricuce con un parziale di 7-0. Negli ultimi 10′ prosegue l’equilibrio, il Karsiyaka raggiunge il bonus dopo appena 3′ ma ciò non influisce sull’equilibrio della gara che si mantiene fino all’ultimo minuto di gioco. Kennedy e Waters portano sul +4 il Pinar, Randolph risponde con un gioco da tre punti che porta a -1 Sassari regalando un finale palpitante; la Dinamo difende bene , recupera palla e Stipcevic prova la bomba che si spegne sul ferro ma viene corretta in tap-in da Shawn Jones. I turchi trovano il fallo di Devecchi (tra grandi proteste) negli ultimi 4″ che manda Wood in lunetta che non trema e fa 2/2. Con soli 2,33″ sul cronometro la Dinamo non riesce a trovare un buon tiro e la preghiera di Polonara non raggiunge nemmeno il ferro, regalando così la vittoria degli ospiti.

 

Dinamo Sassari-Pinar Karsiyaka 87-88 (18-19, 19-20, 28-24, 22-25)

Dinamo Sassari: Spissu 6, Bamforth 8, Devecchi 3, Planinic 5, Randolph 27, Pierre 8, Jones 9, Stipcevic 13, Polonara 8, Picarelli, Tavernari, Galizzi.

Pinar Karsiyaka: Ugurlu 9, Turen 8, Guven 2, Aygunduz, Waters 13, Celep, Wood 11, Kennedy 16, Jones 29, Gulaslan, Karahan, Dogan.



Commenti Facebook


Lascia un commento