Cagliari, Dessena e Tomasini: orgoglio rossoblù al museo

Inaugurato il museo all’interno della Sardegna Arena

Il gruppo di giocatori e bandiere rossoblù all'esterno della Sardegna Arena

Il gruppo di giocatori e bandiere rossoblù all’esterno della Sardegna Arena

Sono Giuseppe Tomasini e Daniele Dessena, simboli del Cagliari di ieri e di oggi, a fare gli onori di casa all’entrata della Sardegna Arena, davanti ai tifosi che applaudono il passato e sognano un grande futuro. Scambio di maglie, foto, parole al miele ad effetto, voglia di rinsaldare l‘orgoglio rossoblù per rinnovare la forza in un momento complicato.



Così Giuseppe Tomasini, bandiera rossoblù: “Senza passato non c’è futuro, quindi il passato è importantissimo. Siamo felicissimi che la società ci abbia invitato, oggi vedo questi ragazzi e i tifosi e mi rivedo giovane. In bocca al lupo a tutti. Questo Cagliari è forte, ai ragazzi dico solo di essere uniti sempre tra loro, che il pubblico li applaudirá sempre”. Gli fa eco il capitano attuale Daniele Dessena: “Essere qui per me e per noi è un orgoglio enorme, in un momento tanto importante per il Cagliari e Cagliari. Ci sono qui tanti campioni che hanno onorato la maglia rossoblù e noi abbiamo il dovere di fare altrettanto. Io e i miei compagni lo faremo sempre. Qui le avversarie devono avere paura di giocare, sin da quando arrivano allo stadio. Grazie alla società e a chi ha realizzato questo stadio in 127 giorni”.

dagli inviati Mattia Marzeddu e Fabio Frongia 


Commenti Facebook


Lascia un commento