Mauro Giorico (foto Sandro Giordano)

Mauro Giorico (foto Sandro Giordano)

Mauro Giorico commenta con serenità, ma anche con rammarico, la partita sul campo della capolista: “Il Livorno ha dimostrato di essere un’ottima squadra e di meritare la posizione in classifica, ma gli abbiamo servito la vittoria su un piatto d’argento“. Il riferimento è ai due errori a centrocampo che hanno determinato le ripartenze da cui sono scaturite le due reti labroniche. “In entrambe le occasioni avevamo la palla tra i piedi. Le loro azioni sono derivate dapprima da un passaggio sbagliato e successivamente da un appoggio mal riuscito“. A quel punto la gara si è messa molto in salita: “Recuperare due reti al Livorno a casa sua è durissima. Nella ripresa ci abbiamo provato, ma dopo il gol di Curcio, non abbiamo avuto nè la forza nè la determinazione per metterli in difficoltà“. Arzachena che anche a Livorno non si è chiusa giocando a viso aperto. “Avevamo preparato la gara in un certo modo, ma non siamo riusciti a metterlo in pratica. Non siamo stati lucidi nel verticalizzare e abbiamo costruito con lentezza e un po’ di confusione. Resta comunque il rammarico per come si sono subite le segnature”.



Alessio Curcio è stato autore di una prodezza che non ha prodotto punti: “Spesso mi capita di fare gol che alla fine valgono solo per la soddisfazione personale. Poteva servire per riaccendere la speranza contro un Livorno che ha dominato la partita. Siamo stati troppo timorosi e referenziali nei confronti della capolista.Bisognava avere un pò più di coraggio e di propositività“. Reti avversarie causati da errori. “Il rammarico non è tanto per quello perchè gli errori, purtroppo, ci possono stare, ma perchè nel primo tempo non ci siamo espressi come di solito facciamo. Non abbiamo provato a far loro male e a dimostrare che in campo c’eravamo anche noi”.



Ivano Baldanzeddu non fa drammi nonostante nelle ultime tre giornate si sia conquistato soltanto un punto: “Non tutte le partite si possono vincere. Le prestazioni ci sono sempre state. E’ un periodo negativo soltanto sotto l’aspetto dei risultati. Il gruppo è sano e stiamo lavorando bene“. Obiettivo Pro Piacenza: “Domenica prossima dobbiamo fare assolutamente vedere che ci siamo facendo nostri i tre punti in palio”.



Altre notizie relative

Giorico: “Di più non si poteva fare” Arzachena-Alessandria 0-1 | Le parole di Giorico, Ruzittu e D'Agostino dopo il match
Pagelle: stavolta l’attesa non paga I nostri giudizi sull'Arzachena di Giorico e l'Alessandria
Nella mischia la spunta l’Alessandria Segui la sfida del "Biagio Pirina" di Arzachena tra gli smeraldini padroni di casa e l'Alessandria

1
...e tu cosa ne pensi?

300
più nuovi più vecchi più votati
Salvatore Loi

Quello che contra distingue sempre GIORICO nella disamina delle partite, è il suo ottimismo….sia che si vinca e/o perda per lui la “squadra ha giocato… ...continua »