Volley, la Golem Olbia cede al tie-break ad Orvieto

La Zambelli la spunta al quinto set, un punticino per le galluresi

Nikolett Soos

Nikolett Soos

Niente riscatto per la Golem Hermaea Olbia nell’anticipo della 13ª giornata di Serie A2. Le ragazze di Giangrossi cadono nel primo set per poi riprendersi nei parziali centrali; le umbre fanno loro il quarto set e la spuntano nel combattuto tie-break guadagnando due punti.



LA GARA – L’approccio alla gara della Golem è da dimenticare: la Zambelli mette subito le marce alte portandosi sul +7 (3-10), accelera ulteriormente nella fase centrale grazie agli angoli trovati da Mio Bertolo e Grigolo e agli errori in ricezione dell’Hermaea (10-19) e chiude facilmente i conti con Ciarrocchi (15-25).

Le umbre mettono a terra i primi due palloni del secondo game, ma la Golem pian piano si accende e resta in scia. Iannone impatta a quota 14, mentre il muro di Barazza vale il sorpasso. Si gioca punto a punto, con Uchiseto che sale in cattedra trascinando le sue sul 23-21. La Zambelli fa sudare ancora le ragazze di Giangrossi, che riescono però a pareggiare il conto set grazie a un muro out su un attacco di Bartolini.

L’Hermaea sfrutta l’onda positiva anche in avvio della terza frazione, guadagnando ben presto un margine di 7 lunghezze (13-6). La Zambelli accorcia affidandosi a Grigolo e si rimette in carreggiata (14-11), ma Uchiseto diventa devastante e a suon di attacchi vincenti porta la Golem sul 21-14. Orvieto non si vuole arrendere e con l’esperta Ginanneschi prova a rifarsi sotto, ma ormai è tardi perché la Golem, con una diagonale di Soos e una chiamata di “doppia”, chiude sul 25-19 sorpassando le rivali.

Nel quarto set arriva la reazione della formazione di Solforati, ben presto avanti sul 4-8. Barazza e compagne trovano le energie per riprendere le avversarie, mettendo la testa avanti sul 12-11. Le gialloverdi assorbono e ripartono con una Grigolo in grande spolvero, scavando un solco sul 13-20 e poi amministrando un nuovo tentativo di rimonta gallurese (21-25).

Molto equilibrato il quinto set, con la Golem che dà l’impressione di avere l’inerzia in mano dopo l’errore in ricezione di Ginanneschi che vale il +3 (9-6). La Zambelli ha però mille risorse, e per l’ennesima volta trova il modo di mettere in difficoltà le padrone di casa, aggiudicandosi il match sul 13-15.

“C’è rammarico – ammette coach Giangrossi – perché avremmo potuto portare a casa due o anche tre punti. Paghiamo ancora una volta degli errori di gestione e l’impossibilità di attingere dalla panchina. Le ragazze hanno mostrato anche delle cose positive, ma non è bastato. In questo momento siamo questi, non ci resta altro che avere pazienza e attendere che le cose migliorino”.

GOLEM OLBIA – ZAMBELLI ORVIETO 2-3 (15-25, 25-23, 25-19, 21-25, 13-15)
OLBIA: Soos 20, Uchiseto 18, Barazza 14, Bartolini 8, Iannone 6, Simoncini 1, Barbagallo (L), Muresan 1, Murru 1, Caboni, Barbagallo. N.E. – Branca, Cecconello. All. Pasqualino Giangrossi e Patrizio Okechukwu.
ORVIETO: Grigolo 23, Aricò 17, Mio Bertolo 17, Ciarrocchi 11, Ginanneschi 10, Valpiani, Venturi (L1), Muzi, Zonta. N.E. – Montani, Rocchi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
Arbitri: Antonio Licchelli (RE) ed Angelo Santoro (VA).



Commenti Facebook


Lascia un commento