Graziani in conferenza stampa

Graziani in conferenza stampa

Cronaca e tabellino di Sassari Latte Dolce-Lanusei 2-1

Il derby del “Vanni Sanna” dice Sassari Latte Dolce, che rimonta l’iniziale svantaggio firmato Papini con le reti di Palmas e Usai. Domenica felice, dunque, per la truppa di Massimiliano Paba, mentre Archimede Graziani deve incassare il primo KO da tecnico ogliastrino.

“Secondo me la differenza l’ha fatta la condizione fisica – dice il tecnico ospite – Sono arrivato da due settimana, sabato scorso il mio arrivo aveva dato una scossa nervosa, stavolta non c’è stata, i cinque cambi non hanno portato quella freschezza che serviva ad un certo punto della gara. Ci manca brillantezza, sia in quelli che c’erano già sia nei nuovi acquisti. E’ un aspetto importante, ma non sono stupito, lo sapevo già da quando sono arrivato”.

Il Latte Dolce ha cambiato passo. “Era normale che loro crescessero, altrimenti sarebbe stato troppo facile per noi. Io penso che si debba parlare di condizione fisica, più che di spirito o cose simili. Abbiamo fatto la stessa partita di una settimana fa, stavolta siamo stati noi ad essere rimontati dopo l’iniziale vantaggio. Per fortuna arriva la sosta, dove potremo mettere dentro i nuovi acquisti e amalgamarli. Non rimprovero nulla ai miei calciatori, anzi li ringrazio per la disponibilità, ma penso che la condizione fisica sia la prima causa della sconfitta oggi. Una squadra allenata bene arriva fino all’80’-85′, almeno le mie. I miracoli non si possono fare, non parlerei di crollo, semplicemente finché ne abbiamo avuto ci siamo stati, ma in due settimane non posso fare il pieno di benzina”.



Una settimana fa aveva polemizzato contro il funerale pronto ai suoi danni. “Appena sono arrivato sentivo che molti erano critici, sulle mie capacità e sulla opportunità di cambiare allenatore. Se pensavano di smenarmela (testuale, ndr) hanno sbagliato, penso che prima bisogna conoscere la persona, poi vedere come lavora, quindi si vedono i risultati. E’ chiaro che se arrivo e sento solo voci critiche mi pare che il funerale sia pronto. Credo che due partite e tre punti sia un ottimo risultato, pensando a quando sono arrivato. Sono contento per la sosta e per il calciomercato, se Franzese ha deciso di andare via avrà avuto i suoi motivi, quindi penso a quelli che ho. Credo che oggi avremmo perso anche con Franzese, non penso che lui sia Maradona”.

dall’inviato Fiorenzo Pala

Altre notizie relative

LanuSEI primo! Doppio schiaffo all’Anagni La doppietta di Bernardotto manda in testa gli ogliastrini
Lanusei, il (non) miracolo viene da lontano I segreti degli ogliastrini, vice-capolista in D a ridosso del super Avellino
Tra Budoni e Castiadas vince lo spettacolo (2-2) Cronaca della gara con gli aggiornamenti dagli altri campi

...e tu cosa ne pensi?

300