Cagliari, sbarca Ceter: “Radamel Falcao il mio idolo”

Il colombiano sarà una nuova freccia per Lopez: video, foto, prime parole del calciatore e il punto sul mercato del Cagliari

Damir Ceter in azione

Damir Ceter in azione

E’ arrivato nel primo pomeriggio del 19 gennaio 2018, da Milano Linate (dopo aver sostenuto le visite mediche a Roma, a Villa Stuart), il nuovo centravanti del Cagliari, Damir Ceter.

NOTIZIE, CURIOSITA’, SCHEDE SUI CALCIATORI, INTERVISTE, FOTO E VIDEO: clicca qui per tutte le ultime sul Cagliari e il suo calciomercato!



Pochissime le prime parole, non essendoci ancora l’ufficialità dell’acquisto da parte della società rossoblù del colombiano appena sbarcato all’aeroporto di Elmas: “Sono molto felice. Il mio idolo è Radamel Falcao– dice incalzato dai cronisti presenti- ma stimo anche Gonzalo Higuain”. Martedì 23 gennaio la presentazione ufficiale del colombiano.

Classe ’97, gigantesco centravanti classico colombiano, per forza di cose accostato (per ora solo per motivi fisici e qualche video) al connazionale Duvan Zapata, Ceter arriva in Sardegna un po’ a sorpresa come scommessa invernale del mercato rossoblù. Giovane di belle speranze, visionato da Daniele Conti in Sudamerica (viaggi sempre più frequenti a caccia di talenti, come testimonia l’arrivo di Oswaldo Ruggieri – LEGGI QUI), Ceter presenta le caratteristiche del vice-Pavoletti (panzer classico) ed è un acquisto di prospettiva, con qualche incognita da sciogliere sotto il profilo fisico, visti i problemi dei mesi scorsi. Arriva per fare esperienza, e magari rendersi utile con spezzoni a mo’ di tirocinio, sperando (a Cagliari) di avere fatto l’affare con un colpo inatteso.

Sia Ceter sia Lykogiannis (arrivato giovedì firmando fino al 2022 – LEGGI QUI I DETTAGLI E LE SCHEDE SU DI LUI) non saranno a disposizione di Diego Lopez per il Milan (domenica alle 18 alla Sardegna Arena), quando mancherà anche Joao Pedro, per il quale è stato respinto il ricorso contro la squalifica di 4 giornate: salterà dunque anche Milan e Crotone, dopo Atalanta e Juventus. Sul mercato, in teoria, porte chiuse in entrata, a meno di cessioni a sorpresa come sarebbero quelle di Farias e Pisacane, che renderebbero necessario il ricorso ai vari obiettivi: Han e Caldirola su tutte, con il Corriere dello Sport che oggi parla di un possibile scambio Giannetti-Pucciarelli con il Chievo, tutto da confermare. Valigie pronte per lo stesso Giannetti, quindi per van der Wiel (odore di rescissione) e Miangue (prestito in B, forse a Cesena). Possibile, ma non è una priorità, che il Cagliari ricorra in extremis ad una occasione (se si paleserà) per un centrocampista duttile che allunghi le rotazioni accanto a Faragò, Padoin, Ionita, Cigarini e Barella.

dall’inviato Fabio Frongia



Commenti Facebook


Lascia un commento