Cagliari, Dessena: “Barella mi ricorda me da ragazzo”

Le parole del centrocampista rossoblù dopo il pari col Sassuolo

Daniele Dessena

Daniele Dessena

Al termine della gara tra Sassuolo e Cagliari, terminata con un pari a reti inviolate, interviene Daniele Dessena, centrocampista dei rossoblù subentrato nel match a gara in corso al posto del greco Charalampos Lykogiannis. Ecco le parole dell’emiliano ai microfoni di Sky: “E’ un gran punto. Abbiamo dato continuità ai risultati, cercando di portare a casa l’intera posta, pur senza riuscirvi. Sotto questo punto di vista siamo cresciuti nelle ultime partite, dando grande prova di maturità. Ci voleva! Abbiamo fatto periodi dove fuori casa faticavamo ma ci siamo ricompattati e i risultati stanno arrivando“.



Su Barella: “E’ un giocatore importante, si trova già in un grande club. E’ un ragazzo spensierato, non deve mai perdere questa qualità che è la sua forza. Mi ricorda me stesso quand’ero ragazzino: entravo in campo per la gioia di giocare. Poi quando si cresce si cambia, soprattutto quando inizi a pensare. Lui ha una forza devastante. Ci tiene tantissimo al Cagliari e pensa solo a far bene per questi colori. Le voci di mercato le sentiamo tutti ma non ne abbiamo mai parlato nello spogliatoio o fuori. Barella è un ragazzo d’oro“.



Sui troppi cartellini presi dal centrocampista cagliaritano: “A volte servono anche quelli… E’ diventato un leader per noi, è un ragazzo importante. Non deve neanche sapere che dico queste robe… Censuratemi! (ride n.d.r.). E’ una presenza importante in mezzo al campo, si fa rispettare“.



Commenti Facebook


Lascia un commento