Il rendering dello stadio di Palermo prospettato da GauArena (foto: gauarena.com)

Il rendering dello stadio di Palermo prospettato da GauArena (foto: gauarena.com)

Uno stadio “generato dal mare, modellato dal vento” e “faro per la città”. Questo il claim scelto per la propria idea di stadio a Cagliari, presentata da Tractebel-Engie e dal team guidato dall’ingegnere Eugenio Ferro e dall’architetto Gino Zavanella dello studio Gau Arena. Il tutto corredato da un video di grande impatto, a ruota di un intervento molto preciso e dettagliato da parte di colui (Zavanella) che è certamente tra i più pregiati professionisti alla voce architetti in fatto di stadi.

CLICCA QUI – Le parole di Signorelli, Giulini, Zedda, Paci, i progettisti, le foto dei concept proposti

Primo dei tre concept presentati mercoledì 28 febbraio nell’affollato e rumoroso evento al Lazzaretto di Sant’Elia, quello a tinte azzurre ha visto raccogliere molti consensi presso i primi sondaggi social tra i tifosi del Cagliari. In attesa di conoscere il vincitore della corsa a tre, e quindi di avere un progetto definitivo con i crismi burocratici ed economici che si confanno, emerge una curiosità: lo stadio immaginato per Cagliari ricorda molto quello proposto per Palermo. Di seguito le immagini delle proposte per Palermo e per Cagliari!



Niente di scandaloso, sia chiaro, visto che la mano e le idee sono sempre quelle di Zavanella, ed è improbabile veder fuoriuscire qualcosa di clamorosamente diverso. La cosa fa però certamente sorridere, visto che i vertici del Cagliari Calcio hanno sempre dichiarato di auspicare “uno stadio di e per Cagliari, non un’opera che vada bene in qualsiasi contesto e che possa essere trasposta nel capoluogo sardo come altrove”. Dal punto di vista estetico l’accostamento è certamente quello tra due impianti molto simili, anche nei colori proposti, normale che poi i reali dettagli (che dettagli non sono) facciano la differenza, così come è bene ricordare che la GauArena stilò il rendering per un Palermo e un Zamparini che in realtà mai avviarono l’iter per uno stadio né misero dei soldi per fare qualcosa di più concreto dal mero progetto su carta. Ancora, va ricordato che non è inusuale come architetti e studi di progettazione “riciclino” dei lavori che magari non vengono scelti, togliendo dal cassetto idee accantonate altrove. Non sarà dunque improbabile che i due studi perdenti a Cagliari provino a modellare-sviluppare le idee viste il 28 febbraio per candidarsi in altri contesti.

Di seguito il video di presentazione utilizzato a Palermo

La descrizione di GauArena di Zavanella, per Palermo, parlava di “un progetto a scala urbana, elemento di riqualificazione e slancio per il quartiere. Il nuovo stadio è caratterizzato da una facciata trasparente e luminosa, fortemente simbolica, con lamelle dal profilo aerodinamico che fanno da frangisole ed elemento di protezione, visivamente collegate alla linea pulita della facciata”.

Fabio Frongia



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata