Mauro Giorico (foto: Sandro Giordano)

Mauro Giorico (foto: Sandro Giordano)

Così mister Mauro Giorico a fine partita dopo la sconfitta per 1 a 0 contro la Pistoiese: «C’è tanto rammarico perché la partita l’abbiamo fatta noi ed è una partita che perdiamo in modo immeritato, in più se ci mettiamo l’episodio del calcio di rigore a due minuti dalla fine, che è netto e non esiste che a noi non si fischi più un rigore e abbiamo nelle ultime sette/otto partite 5/6 rigori la dice tutta. Questo non mi sta bene perché come l’abbiamo subito noi il rigore, e c’era, così dovevamo averlo noi a favore. Non esiste non dare un calcio di rigore del genere, solare: lo devi dare».



Tanta amarezza dopo una partita giocata su buon livello dalla squadra: «Andiamo via da Pistoia senza neanche un punto dopo aver messo sotto per tutto il secondo tempo la Pistoiese. La prestazione senza dubbio rimane, ma rimangono anche i zero punti in classifica. Noi abbiamo un obiettivo stagionale e non esiste che si metta in dubbio l’obiettivo per arbitraggi di questo genere, perché il rigore era solare e non si può non fischiare un episodio di questo genere».

«Nel secondo tempo abbiamo fatto la partita, mettendo sotto la Pistoiese che è in gran saluto, andiamo via con un’ottima prestazione e senza punti, alla vigilia avevo detto che il risultato contava più di ogni cosa. Non meritavamo di perdere, così come c’è il rigore per i toscani c’è quello per noi (fallo su Bertoldi, ndr) a 2′ dalla fine, mi stupisce come in Serie C non si diano dei rigori solari e in Champions League si danno anche quelli dubbi al 96′. A Madrid è successo un putiferio, qui non succede nulla perché siamo in una categoria minore. Noi entriamo nell’area avversaria come e più di tutti, ma per noi non è mai rigore. Non vogliamo volare alto, puntiamo alla salvezza, però il punto di oggi era super meritato».

Primo tempo troppo sotto ritmo? «Forse sì, questi sono i primi caldi e ci sta pagare dazio, la Pistoiese non ha comunque fatto nulla a parte il rigore decisivo, noi avevamo preparato la gara per crescere alla distanza e mettere in corsa giocatori con gamba per spingere. La Pistoiese è uscita solo su ripartenze, noi abbiamo fatto la partita, complimenti ai ragazzi perché hanno dato tutto per un’ottima prova, segno di alti valori morali, forti motivazioni e qualità tecnico-tattiche del gruppo».



...e tu cosa ne pensi?

300
error: Funzionalità disabilitata