Nicolas Mithra

Nicolas Mithra

Parole al miele quelle di Nicolas Mithra per la città di Arzachena e per i suoi compagni, che mette al primo posto nel suo percorso di crescita, rifiutando anche l’appellativo di migliore in campo. “Io sono soddisfatto di giocare in questa squadra, senza di loro non valgo niente. Non mi metto mai davanti a nessuno. Tutto quello che abbiamo fatto fino ad oggi è merito del gruppo, abbiamo ancora una guerra da combattere“.




Campionato incredibile quello dei galluresi: quando sei arrivato dal Venezia ti aspettavi qualcosa di simile o la realtà ha superato le aspettative?Dopo tre partite qui ho subito detto ai miei compagni che potevamo fare qualcosa di grande in questa stagione, ero sicuro di quanto potevamo essere forti insieme. Amo questa squadra perché siamo una famiglia, lavoriamo duro tutti i giorni e stiamo sempre insieme“.

E anche in Costa Smeralda non sembra passarsela male…Ad Arzachena si sta benissimo, ringrazio il pubblico per tutto il sostegno. Mi piace stare qua, gli abitanti mi trattano alla grande. Provo a fare il massimo per tutti questi motivi“.

Con la Nuorese Mithra non ci sarà perché squalificato. “Siamo in ventitré e io mi fido di tutti. Anche quando ero infortunato abbiamo fatto molto bene, sarò in tribuna per sostenere la squadra. So che tutti daranno il massimo

dall’inviato Oliviero Addis




Altre notizie relative

Arzachena, un mese per evitare multa e penalizzazione La FIGC ha deliberato in merito alle fideiussioni Finworld
Porcheddu: “Darò tutto, nel calcio e oltre…” L'INTERVISTA | A tu per tu con il giovane oristanese dell'Arzachena
Sulle spalle del Panteron Damir Ceter subito decisivo nella nuova Olbia

...e tu cosa ne pensi?

300