Ivan Cirinà, allenatore della Torres dalla scorsa estate (foto: Alessandro Sanna)

Ivan Cirinà, allenatore della Torres dalla scorsa estate (foto: Alessandro Sanna)

Umore sotto i tacchi per la Torres di mister Ivan Cirinà, dopo il 3-2 di Codrongianos contro lo Stintino. Al termine della gara, tramite i canali ufficiali del club rossoblù, parlano il tecnico sassarese e i calciatori Fabio Cocco e Carlo Piga. Leggi qui cronaca, tabellino e risultati del campionato (quarta giornata)



“Nel secondo tempo non siamo entrati in campo – dice Cirinà -, ci siamo rintanati, abbiamo subito due gol ma potevamo prenderne altri. Lo Stintino ha meritato, noi eravamo troppo passivi. Cosa è successo nella ripresa? Probabilmente è saltato qualche meccanismo, ci è mancata un po’ di brillantezza, abbiamo perso la testa, dovevamo rimanere compatti e ripartire con velocità. Il primo tempo mi è piaciuto, abbiamo fatto delle belle giocate, è andata così e mi dispiace per il pubblico che ci ha sostenuto per tutta la partita. Dobbiamo lavorare molto di più. Bisogna tirare su il morale, non siamo in linea con i programmi, abbiamo quattro punti in cinque partite e sono troppo pochi”.

“Dopo l’intervallo non so cosa sia successo – dice il centrocampista offensivo Fabio Cocco –Dispiace perdere così dopo aver giocato un bel primo tempo, ci fa molto male. L’amarezza dei tifosi è comprensibile, ad un certo punto abbiamo smesso di giocare, abbiamo staccato la spina, martedì si riparte per capire cosa non va. Dobbiamo uscire da questa situazione tutti insieme e prima possibile. Lo Stintino ha giocato un’ottima gara, specie nel secondo tempo, hanno grandi individualità per la categoria, ma noi dobbiamo assolutamente cambiare registro. Domenica prossima sono obbligatori tre punti, senza sottovalutare l’impegno di mercoledì in Coppa Italia”.



“Siamo entrati molli in campo nel secondo tempo – afferma un molto rabbuiato Carlo Piga, anima della mediana rossoblù –, perdevamo tutti i contrasti, loro ci hanno punito. Avevamo giocato molto bene, abbiamo mollato, non so cosa sia successo. Purtroppo con questa maglia addosso non si può giocare solo 45′, non mi spiego il perché sia andata così, tutti siamo colpevoli. Cosa cambia con 5 punti in 4 partite e lo Stintino a +7? Non si possono regalare secondi tempi così”, la chiosa del mediano.



Altre notizie relative

Ecco la Nazionale Sarda: “Questi i big che hanno dato l’ok” Presentata la Nazionale Sarda di calcio: stemma, criteri di convocazione e disponibilità
Udassi: “Ad Avellino fatta una grande gara” Il tecnico del Latte Dolce si esalta per la bella prova in Irpinia
Torres, nessun dramma ma tanti nodi L'analisi dopo il derby perso dai rossoblù di Tortora

...e tu cosa ne pensi?

300