Rok Stipcevic

Rok Stipcevic

Esordio con sconfitta in FIBA Champions League per la Dinamo Sassari che si arrende al Pinar Karsiyaka negli ultimi secondi. Alla fine è 87-88 per la squadra di coach Trifunovic che ha sfruttato i tanti liberi sbagliati (7/15) e la freddezza di Wood in lunetta nei secondi finali.



La cronaca:Partenza soft per entrambe le squadre, i padroni di casa prendono fiducia trainati da Polonara ma c’è la pronta reazione dei turchi con il parziale di 9-0 sul pick and pop di Jarrod Jones che costringe al timeout Pasquini; da lì in avanti la Dinamo si ritrova  e chiude a -1 i primi 10′. Nel secondo quarto i rossoverdi di Smirne allungano sfruttando la maggiore presenza nel pitturato in fase offensiva che producono tante seconde chance e gli attacchi confusi dei sassaresi che non trovano più facilmente la via del canestro; Pasquini reinserisce Planinic che dà un consistente contributo (movimento in post vincente e assist per la tripla di Spissu) al parziale di 5-0 che riporta sotto la Dinamo.

Al rientro dagli spogliatoi il Pinar ritenta la fuga grazie a una circolazione di palla efficace che libera sempre un uomo al tiro, la Dinamo si piega ma non si spezza e riesce tenere testa agli avversari e portarsi nuovamente al comando con il break firmato Levi Randolph e Polonara frutto dei recuperi difensivi: Pierre alza la parabola per il massimo vantaggio (+9), ma la squadra di coach Trifunovic ricuce con un parziale di 7-0. Negli ultimi 10′ prosegue l’equilibrio, il Karsiyaka raggiunge il bonus dopo appena 3′ ma ciò non influisce sull’equilibrio della gara che si mantiene fino all’ultimo minuto di gioco. Kennedy e Waters portano sul +4 il Pinar, Randolph risponde con un gioco da tre punti che porta a -1 Sassari regalando un finale palpitante; la Dinamo difende bene , recupera palla e Stipcevic prova la bomba che si spegne sul ferro ma viene corretta in tap-in da Shawn Jones. I turchi trovano il fallo di Devecchi (tra grandi proteste) negli ultimi 4″ che manda Wood in lunetta che non trema e fa 2/2. Con soli 2,33″ sul cronometro la Dinamo non riesce a trovare un buon tiro e la preghiera di Polonara non raggiunge nemmeno il ferro, regalando così la vittoria degli ospiti.

 

Dinamo Sassari-Pinar Karsiyaka 87-88 (18-19, 19-20, 28-24, 22-25)

Dinamo Sassari: Spissu 6, Bamforth 8, Devecchi 3, Planinic 5, Randolph 27, Pierre 8, Jones 9, Stipcevic 13, Polonara 8, Picarelli, Tavernari, Galizzi.

Pinar Karsiyaka: Ugurlu 9, Turen 8, Guven 2, Aygunduz, Waters 13, Celep, Wood 11, Kennedy 16, Jones 29, Gulaslan, Karahan, Dogan.





Lascia un commento