Fabio Perdighe

Fabio Perdighe

Dopo l’esordio agrodolce di sabato scorso contro il Grosseto, la Leonardo Cagliari è già proiettata verso il secondo impegno stagionale, che la vedrà protagonista sul campo del Bubi Alperia Merano, formazione che all’esordio ha impattato per 5-5 sul campo del Prato venendo anch’essa rimontata nel finale di gara.


La fotografia del momento in casa Leo la offre il capitano Fabio Perdighe: “C’è rammarico per come è maturato il pareggio contro l’Atlante – ammette – sarebbe bastato un pizzico di attenzione in più per condurre in porto la prima vittoria. Ad ogni modo non ci resta altro che voltare pagina e guardare a quanto di positivo è stato fatto sabato scorso. Non dimentichiamo che eravamo all’esordio, per giunta contro una squadra esperta, e che alla vigilia molti di noi avrebbero firmato per il pari. Continuiamo a lavorare duro e la prima vittoria non tarderà ad arrivare”. Intanto, già al cospetto di una formazione esperta come Grosseto, gli arancioneri hanno dimostrato agli scettici di poter dire la loro anche nel torneo di A2: “E’ così – aggiunge Perdighe – ma non possiamo prescindere da aggressività e attenzione. Due elementi su cui dobbiamo puntare forte per colmare il gap di esperienza con buona parte delle squadre di questo campionato”.

 

La sfida di sabato scorso al PalaDante ha rappresentato il “battesimo” nel secondo gradino del futsal nazionale per tantissimi elementi del roster cagliaritano. Tra questi, proprio il capitano Perdighe, che si è presentato nel migliore dei modi andando a segno con una doppietta: “E’ stata una grande emozione – ammette – non sono abituato a segnare tanto, ma in questa stagione ci troviamo ad affrontare un livello tecnico decisamente alto, per cui ci sarà bisogno dell’apporto di tutti anche in zona realizzativa”.

 

L’avversario di turno, il Bubi Alperia Merano, richiama alla mente dei ricordi non troppo felici alla Leonardo, che due stagioni orsono venne sconfitta nella finale playoff della Serie B proprio dalla formazione giallorossa (5-3 all’andata e 4-5 al ritorno). Gli uomini di Catta, ovviamente, si augurano che quella di sabato prossimo sia una storia ben diversa: “Quella sconfitta fu dolorosa – ricorda il capitano – ma ci ha fatto crescere, creando i presupposti affinchè potessimo vincere l’anno seguente. Merano ha mantenuto un’intelaiatura simile a quella di due stagioni fa, puntellando la squadra con alcuni elementi di categoria come l’ultimo acquisto Rafinha Caregnato. Ci aspetta una partita molto difficile, anche in virtù del lungo viaggio che dovremo affrontare, ma proveremo in tutti i modi a portare a casa dei punti”.

 

Squadre in campo sabato 14 ottobre alle 16 alla Palestra School Village di Merano (BZ). Gli arbitri designati sono Daniel Borgo di Schio e Walter Suelotto di Bassano del Grappa. Al crono ci sarà Fabio Pozzebon di Treviso.

 Agenzia Uffici Stampa DirectaSport



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata