Federico Pasquini

Federico Pasquini

Archiviata la sconfitta in Champions League contro il Pinar Karsiyaka, coach Federico Pasquini ha presentato il prossimo impegno in campionato contro Reggio Emilia. Sfida particolare quella del lunch match del PalaSerradimigni, soprattutto per la presenza del grande ex Achille Polonara, come rimarca il tecnico: “Non è mai una partita normale, hanno segnato la pallacanestro di alto livello in Italia. Mi aspetto una partita molto dura contro una squadra giovane e interessante; già in coppa contro il Buducnost hanno dimostrato di essere in forte crescita”. 



“Dalla partita di mercoledì ci resta la prestazione e un po’ di rammarico– prosegue il coach/GM- non dobbiamo pensare alle sconfitte, siamo ancora all’inizio e rimangono quello che abbiamo fatto in campo. Noi abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare contro il Pinar, non dobbiamo essere frustrati per il mancato risultato e rivolgere le nostre attenzioni su quello che abbiamo fatto soprattutto in difesa, lavorare su questo e ripartire da qui per ogni gara. Cerco sempre di essere estremamente positivo nel guardare le gare. L’assenza di Cervi? Gli infortunati fanno parte del gioco e non fanno male del gioco, sono sicuro ci metteranno in difficoltà utilizzando Reynolds in una maniera diversa. Quello che ci manca oggi è quello di finire la difesa: intorno al 18-20° secondo ci manca qualcosa per impedire l’azione avversaria, dobbiamo migliorare in questa situazione. Hatcher? Non è ancora pronto e non andrà nemmeno in panchina”.

“Quello che abbiamo fin qui ci soddisfa- conclude Pasquini- da Cantù ad ora la squadra ha compiuto molti passi avanti: non siamo ancora strutturati per giocare ogni tre giorni al massimo, ma la sconfitta dev’essere un’occasione per crescere. Non dimentichiamo che Bamforth è tornato da poco e Hatcher non è ancora disponibile, e questo ha scombinato gran parte delle rotazioni. A prescindere di come andrà la partita con Reggio Emilia dobbiamo sempre pensare come crescere e fare un passo avanti già dall’allenamento successivo”. 



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata