Shawn Jones

Shawn Jones

Dopo gli stop di Torino e col Pinar Karsiyaka in Champions League torna il sorriso in casa Dinamo Sassari. I sassaresi hanno battuto nel lunch match della 3ª giornata di campionato la Grissin Bon Reggio Emilia con il punteggio di 77-67. Un successo frutto dell’intensità mostrata nei quarti centrali di gara che ha spazzato via la resitenza dei sempre pericolosi avversari reggiani.



LA CRONACA: Pasquini lancia Bamforth in quintetto con Randolph, Spissu, Jones e il grande ex Polonara, Menetti risponde con Sanè e Reynolds come lunghi vista l’assenza di Riccardo Cervi: partono meglio gli ospiti con Della Valle molto attivo, Randolph suona la carica e i biancoblù si riportano sotto dopo qualche difficoltà iniziale; nella seconda metà del primo quarto cala nuovamente il buio sulla Dinamo che chiude sul -5 con il lay up di Devecchi i difficoltosi 10′ iniziali. Nel secondo periodo si vede un’altra squadra nel parquet: parziale di 6-0 e immediato timeout ospite, che non sposta tuttavia l’inerzia della gara che pende verso il quintetto di casa. Pierre trova un incredibile gioco da tre punti che riallontana gli avversari, ma gli emiliani operano il controsorpasso con l’affondamento a due mani di Wright sul 33-34. Nell’ultimo minuto prima del riposo Stipcevic sale in cattedra e con un reverse e l’assist per Jones regala il nuovo +3 ai sassaresi.

L’equilibrio permane anche al rientro dagli spogliatoi, Polonara si desta dopo due quarti in ombra e mette due triple importanti che riportano sopra la Dinamo dopo l’iniziale parzialino avversario. Da lì in poi è fuga: Stipcevic è mortifero oltre l’arco, Jones diventa un fattore sotto canestro ed è massimo vantaggio sul +14 alla sirena dell’ultimo mini-intervallo. Nei 10′ conclusivi reazione della Grissin Bon che si riporta sotto la doppia cifra di vantaggio e fa di nuovo paura ai padroni di casa che si appannano nuovamente: la Dinamo ritrova però compattezza e rintuzza gli attacchi avversari ed è 77-67 alla sirena finale.

Dinamo Sassari-Grissin Bon Reggio Emilia 77-67 (14-19, 23-15, 28-17, 12-16)

Dinamo Sassari: Spissu 5, Bamforth 10, Planinic 6, Devecchi 4, Randolph 7, Pierre 8, Jones 15, Stipcevic 11, Polonara 11, Tavernari, Picarelli, Galizzi. Coach: Federico Pasquini

Reggio Emilia: Mussini 4, Sanè 10, Della Valle 11, Reynolds 6, Markoishvili 7, Nevels 8, Candi, Bonacini, Wright 19, De Vico 2. Coach: Max Menetti



Altre notizie relative

Dinamo, Pasquini: “Bravissimi, pazienti e umili” Le parole del coach biancoblù e del collega Menetti dopo la vittoria dei sardi
Dinamo, Pasquini: “Con Reggio è sempre una partita speciale” Le parole del coach alla viglia del match con la squadra di Max Menetti
Dinamo, buona la prima: Cantù dura un tempo Sassari domina nel terzo quarto e abbatte la Red October

...e tu cosa ne pensi?

300