Daiana Muresan dell'Hermaea Olbia

Daiana Muresan dell’Hermaea Olbia

Prima vittoria in campionato per la Golem Olbia, che liquida in rimonta la Golden Tulip Caserta all’esordio davanti al pubblico amico del PalAltoGusto. Prestazione d’autorità per Barazza e compagne, che hanno accusato un pizzico di tensione nel primo set, perso per 26-28, per poi prendere in mano il controllo delle operazioni nei sucessivi tre parziali, vinti rispettivamente per 25-15, 25-17 e 25-20. Grande prestazione dell’ungherese Soos, autrice di 26 punti, ma l’Hermaea –all’interno di una prova più che convincente del collettivo – ha tratto grande beneficio anche dal positivo esordio di Mami Uchiseto (16 punti).



LA GARA – La Golden Tulip parte meglio, portandosi prima sull’1-4 e poi sul 2-6. Coach Giangrossi interviene con un timeout e pian piano le sue ingranano, trovando la parità a quota 11. Dopo una lunga fase punto a punto, Caserta sembra trovare l’accelerazione vincente sul 19-22. La Golem, con Barazza protagonista, mette in piedi un mini break che rimette tutto in discussione (22-22). Dopo un’interruzione chiamata da coach Nesic, Soos trova il sorpasso, ma Caserta, grazie agli attacchi vincenti della croata Cvetnic, riesce ad aggiudicarsi il primo set (26-28).
Storia ben diversa nella seconda frazione: smaltita la tensione dell’esordio, le galluresi giocano in maniera decisamente più convinta e dominano sulle rivali. Le diagonali di Soos e Uchiseto mettono in grave difficoltà le casertane, che si staccano subito non riuscendo mai a impensierire la Golem, che pareggia il conto set con un veemente 25-15.

Non troppo diverso lo sviluppo del terzo set: l’Hermaea è un treno in corsa, ed esordisce nel parziale con un break di 6-0. Le ragazze di Nesic abbozzano qualche timida reazione, ma in questa fase è decisiva anche l’efficacia a muro di un’ottima Bartolini. La Golem si aggiudica così la frazione per 25-17.

Al rientro in campo la verve delle olbiesi sembra leggermente diminuita, con la Golden Tulip che si porta in avanti fino al 10-14. A questo punto, però, le ragazze di Giangrossi mettono in piedi un break di 3-0 che le rimette in scia. Su un errore al servizio delle rivali, l’Hermaea guadagna il vantaggio, mantenuto con grande sicurezza fino al termine (25-20).

A fine partita coach Giangrossi elogia la prestazione delle sue giocatrici: “Nel primo set abbiamo pagato dazio al nervosismo – spiega – ma dal secondo in poi le ragazze si sono espresse benissimo. Faccio i complimenti a tutte, da Soos a Uchiseto, ma non posso che riservare una menzione di merito a Natasha Spinello, che ha giocato alla grande nonostante l’infortunio al polso. Questa sera ci godiamo la vittoria, ma abbiamo ancora tanto da migliorare e da domani inizieremo a pensare alla difficile sfida di Montecchio”.



GOLEM OLBIA- GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA 3-1 (26-28; 25-15; 25- 17; 25-20)

GOLEM: Iannone, Barazza 8, Muresan 1, Caboni, Barbagallo, Cecconello, Soos 26, Bartolini 13 Provaroni 8, Spinello 2, Uchiseto 16, Murru, Branca. All. Giangrossi

GOLDEN TULIP: Marangon, Torchia 7, Taj, Mabilo 15, Sgherza, Barone, Cvetnic 16, Denysova 6, Galazzo 1, Manig 2, Silotto, ,Moretti 15. All. Nesic

Altre notizie relative

L’Hermaea si sblocca con Roma Prima vittoria stagionale per le galluresi
L’Hermaea Olbia ospita Roma Le galluresi cercano la prima vittoria in campionato
L’Hermaea affonda a Caserta Olbiesi ancora sconfitte in campionato

...e tu cosa ne pensi?

300