Bernardo Mereu

Bernardo Mereu

Altra impresa dell’Olbia che espugna Arezzo per 0-1 con la rete di Ogunseye. Bernardo Mereu non può che gioire a fine gara: “Non so se sia la vittoria più bella, ma di sicuro è importante come tutte le altre, perché vale tre punti e perché accresce l’autostima dei ragazzi, che oggi hanno offerto una grande prestazione.La squadra inizialmente ha saputo resistere alla pressione dell’Arezzo, ritrovando l’equilibrio grazie alle certezze solide di cui dispone. Nella ripresa abbiamo legittimato e meritato la vittoria, dettando i ritmi, costruendo occasioni da gol e giocando da squadra con mentalità vincente e voglia di non accontentarsi mai. Una prestazione di grande maturità”. 


Altro vanto per i Bianchi l’esordio dei giovani Biancu e Vispo: “Hanno rottil ghiaccio e che dimostrano di saper rispondere presente. Biancu è entrato con determinazione e volontà, mi è piaciuto lo spirito. Lo stesso vale per Vispo, un ragazzo cresciuto nel settore giovanile dell’Olbia. Il loro debutto testimonia il lavoro di uno staff compatto e coeso che è incentrato anche a far crescere quotidianamente gli ottimi giovani che abbiamo in rosa“.

Queste invece le parole di Paolo Dametto: “Si tratta sicuramente di una vittoria tanto sofferta quanto meritata. Nella prima mezz’ora l’Arezzo ha giocato a ritmi altissimi e noi siamo stati bravi a tenere botta e a reggere la forza della loro spinta, anche con un pizzico di fortuna. Abbiamo dimostrato di essere un gruppo di amici che sa soffrire da squadra senza perdere i riferimenti. Negli spogliatoi ci siamo detti che non potevamo continuare a così e che serviva una reazione. Abbiamo limato alcune imperfezioni che ci rendevano frenetici e precipitosi nel primo tempo e nei secondi 45′ siamo saliti in cattedra prendendo il comando del gioco. Loro sono calati e noi siamo stati bravi ad approfittarne con le giocate di Murgia e Ragatzu. Il nostro obiettivo è la salvezza, ma ci piace stare in alto e ci godiamo il momento sapendo che siamo solo all’inizio di un lungo viaggio. Se vogliamo confermarci, non dovremo cullarci sugli allori ma continuare a dare il massimo in ogni allenamento”. 



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata