Massimo Rastelli segue l'allenamento dei suoi giocatori (foto: Zuddas)

Massimo Rastelli segue l’allenamento dei suoi giocatori (foto: Zuddas)

Cresce l’attesa per conoscere le novità in merito alle decisioni del Cagliari Calcio sulla guida della squadra. Sub judice la posizione di Massimo Rastelli, in un lunedì di riflessione in seno alla società e alle sue componenti, all’indomani della quarta sconfitta consecutiva in campionato.

Ogni minuto che passa sembra rinsaldare, almeno per il momento, la posizione di Rastelli, a meno di 24 ore dalla ripresa degli allenamenti. Si balla tra l’esonero e la conferma, l’avvento di un successore (e relativo staff) o la soluzione interna con una o più figure sotto contratto e abilitate. Oltre a Mario Beretta (responsabile settore giovanile e figura molto influente in società), che però non sembra avere intenzione di tornare in panchina, hanno il patentino UEFA Pro Max Canzi (allenatore Primavera) e Michele Santoni (collaboratore tecnico di Rastelli), mentre studiano per conseguirlo David Suazo (Under 16) e Nicola Legrottaglie (vice di Rastelli).



Giulini e gli altri componenti l’organigramma si consultano per arrivare a dama, con confronti continui tra chi suggerisce di dare altre chance a Rastelli e chi propende per il cambio.

La sostituzione con un allenatore esterno comporterebbe anche un cospicuo esborso economico, dovuto all’eventuale nuovo staff da aggregare al tecnico e a quello già sotto contratto, incaricato a giugno scorso quando Rastelli venne riconfermato con le varie novità (in entrata e in uscita) a livello di collaboratori.

Fabio Frongia





Lascia un commento