Filippo Tortu

Filippo Tortu

È stato senza dubbio uno dei protagonisti del 2017 di un’Atletica italiana che versa ancora nella crisi di risultati a livello internazionale, ma che può sperare in alcune nuove leve. Filippo Tortu è il velocista più promettente tra i confini nazionali e una delle nuove stelline europee che vuole riportare in alto la disciplina: “Vivo una realtà che mi piace molto– dichiara l’atleta di origine sarda in un’intervista rilasciata al QS- faccio parte della “Next Generation” di atleti insieme a Tamberi e Trost. Ho vissuto un 2017 da sogno, ho fatto della passione il mio lavoro, fare i Mondiali è stata una grande esperienza. Ho grande voglia di riniziare, sono positivo e fiducioso, non sono uno che si pone obiettivi penso a lavorare e migliorare giorno dopo giorno: nel 2018 ci saranno gli Europei di Berlino e poi inizierò a cullare il sogno Tokyo 2020. Muro dei 10″? Io ci spero. Bolt? Un enorme dispiacere il suo ritiro, difficile trovare un suo erede sia come atleta e personaggio”.



Altre notizie relative

Tortu: “Se perdo con CR7 smetto” Il velocista sardo-brianzolo allo Stadium: Ecco i miei programmi
Tortu ad Asseminello dal Cagliari Lo sprinter sardo brianzola fa visita ai rossoblù prima di lasciare la Sardegna
▶ Tortu: “Sardo per convenienza? Macché!” Il recordman dei 100 metri italiano parla ai nostri microfoni

...e tu cosa ne pensi?

300