Roberto Ogunseye

Roberto Ogunseye



Un rapporto tra gol segnati e punti procurati alla propria squadra difficilmente superabile. Roberto Ogunseye è il volto della macchina efficace costruita da Bernardo Mereu. Cinque gol segnati che hanno portato in casa Olbia quindici punti. Impossibile fare meglio. “Non so dire quanti gol realizzerò – ha affermato l’ariete dei galluresi a La Nuova Sardegna – penso soprattutto a dare il massimo in ogni partita. Questa maglia la sento mia e segnare gol decisivi è sempre gratificante. La rete di Arezzo è stata importante per la squadra, ed è quello che conta”.

I bianchi sono attesi da una serie di appuntamenti che potranno delineare meglio classifica e obiettivi stagionali: “Ci arriviamo col morale alto, ad iniziare dalla gara di domenica contro il Cuneo – prosegue Ogunseye – Sappiamo di non poter sbagliare, visto che contro Pistoiese e Siena abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo. È un periodo importante della mia carriera, a 22 anni sento di essere più maturo e di avere responsabilità verso i più giovani. Mereu è stato fondamentale per me e i miei compagni. Ha portato le sue conoscenze e la sua grande voglia. Mi colpisce ogni giorno la determinazione con la quale vuole trasmetterci la voglia di vincere. Questione di mentalità, combattere su ogni pallone, non tirarsi indietro”.

Nato in Italia da genitori nigeriani, in un momento nel quale ribolle il dibattito relativo allo “Ius soli”, Ogunseye può raccontare il suo percorso di integrazione dalla posizione (relativamente) privilegiata di un calciatore: “Vivo da sempre a Montichiari e sono diventato cittadino italiano quando avevo 14 anni, appena mio padre ha ottenuto la cittadinanza. Il calcio è stato importante, anche se gli insulti razzisti in campo ci sono stati. I miei genitori mi hanno sempre consigliato di non dare peso a quelle frasi e pensare solo a quello che stavo facendo, giocare a calcio”.

 

Altre notizie relative

L’Olbia contro il cuore di Giulini La società bustocca è molto cara al presidente rossoblù
L’Olbia con l’acquolina Il tecnico Filippi e il presidente Marino prima di Olbia-Pro Patria | I CONVOCATI
▶ Olbia, Pisano: “Campionato duro” VIDEO - Il capitano dell'Olbia parla dopo la vittoria in casa dell'Albissola

...e tu cosa ne pensi?

300