Mia Masic

Mia Masic

Terza battuta d’arresto in campionato per il San Salvatore Selargius, che non riesce a dar seguito alla vittoria interna sulla Tec-Mar Crema e si arrende sul campo della B&P Autoricambi Costa Masnaga per 66-59. Sconfitta comunque onorevole per le giallonere, che hanno giocato alla pari per tutti i 40 minuti contro una delle formazioni più accreditate per il salto di categoria.



LA GARA – Inizio in salita per il San Salvatore, che dopo pochi minuti si ritrova già sotto di 11 lunghezze (16-5) con il canestro realizzato da Visconti. Arioli e Fabbri guidano la reazione selargina, ma al 10’ Costa Masnaga conduce ancora con autorità (20-11).

 

Con un break di 6-0 in apertura di secondo quarto le ragazze di Staico si portano a un solo possesso di distanza dalle avversarie (20-17). Baldelli prova a trascinare le sue, ma prima la bomba di Masic e poi il canestro di Fabbri permettono al San Salvatore di riprendere definitivamente Costa Masnaga (27-26). Prima dell’intervallo lungo Lussu e compagne cercando di sorpassare, ma è ancora la B&P Autoricambi a concludere il parziale in vantaggio grazie ai punti mandati a segno da Mahlknecht (35-30).

 

Nel secondo tempo la battaglia si fa ancora più serrata: il San Salvatore torna sul -1 (35-34), mentre Longoni e Baldelli firmano una nuova accelerazione lombarda. Le selargine, mai dome, sorpassano con Cordola (41-42). Costa Masnaga risponde con Visconti, e ritrova la testa senza però spegnere gli entusiasmi del San Salvatore, pienamente a contatto al 30’ (50-46).

 

Si va avanti punto a punto, con Laccorte che a tre minuti e mezzo dal termine realizza la tripla del nuovo -1 (58-57). L’ex Visconti è però implacabile dalla lunga distanza, e con la collaborazione di Longoni sigla il +8 che, nel finale, spegne definitivamente le speranze di rimonta del San Salvatore. Sconfitto, ma tutt’altro che demoralizzato in vista del prossimo impegno, altrettanto difficile, sul campo della Velcofin Vicenza.

 

B&P Autoricambi Costa Masnaga-San Salvatore Selargius 66-59

 

Costa Masnaga: Rulli 2, Baldelli 16, Visconti 19, Mahlknecht 12, Longoni 5, Colognesi ne, Allevi ne, Balossi 2, Del Pero 4, Meroni, Tibè 6, Tagliabue ne. Allenatore: Pirola

 

San Salvatore: Masic 15, Mura 2, Arioli 8, Gagliano 2, Fabbri 11, Cordola 12, Pinna ne, Loddo ne, Laccorte 5, Lussu 4. Allenatore: Staico

 

Parziali: 20-11; 35-30; 50-46

 

Arbitri: Lorenzo Bianchi di Rimini (RN) e Daniela Calella di Bologna.

 

Agenzia Uffici Stampa Directa Sport



Altre notizie relative

Il Cus Cagliari piega Forlì Terza vittoria di fila per le universitarie
Cus Cagliari corsaro, OT amaro per San Salvatore Terza vittoria per le universitarie
Cicic: “Non accontentiamoci” Parla la croata del San Salvatore prima della gara col San Giovanni Valdarno

...e tu cosa ne pensi?

300