Stefano Guberti esulta con i compagni della Robur Siena

Stefano Guberti esulta con i compagni della Robur Siena

In un weekend dove le squadre sarde hanno raccolto ben poco (non solo nel calcio, dove dalla Serie A alla Serie D sono arrivati appena 4 punti), il sorriso si è stampato sul volto di molti calciatori isolani. Ben dieci i sardi che sono andati a rete, dalla massima serie (non solo italiana) alla Serie D.



Non ha portato gioie il gol di Matteo Mancosu, allo scadere della sfida persa per 3-2 in casa contro i New England Revolution, ultimo atto di una stagione da dimenticare, dove i canadesi hanno fallito l’accesso ai playoff. Ben più felice Giuseppe Mastinu, primo gol in Serie B per lui nel 4-2 dello Spezia al Perugia. In Serie C comanda Daniele Ragatzu, prima tripletta in carriera e capocannoniere dell’intera categoria oltre che del girone A dopo il 3-1 della sua Olbia al Cuneo. Nello stesso raggruppamento festeggia il sempre più decisivo Stefano Guberti (a segno nel 3-1 della Robur Siena a Viterbo), mentre è vana la rete di Andrea Sanna a Carrara (2-1 per i gialloblù sull’Arzachena). Il girone C vede invece festeggiare Marco Mancosu, che decide la sfida di Matera per il suo Lecce (0-1). In Serie D è vincente il Como di Daniele Molino (in rete nel 2-0 sul Castellazzo Bormida), mentre è utile per il 3-3 tra Varese e Caronnese il gol del difensore biancorosso Paolo Arca. Completa il quadro Marco Nieddu (Tortolì), unico sardo in gol nel girone G di Serie D, nel KO per 4-3 in casa della Lupa Roma.

Guarda il video qui sotto con i gol citati!



...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata