Hermaea Olbia in festa, 3-2 al Club Italia

Hermaea Olbia in festa, 3-2 al Club Italia

Seconda vittoria in campionato per la Golem Hermaea Olbia, che nel posticipo del quarto turno di campionato batte al tie-break il Club Italia, fino a oggi imbattuto, e sale quota cinque punti in classifica riscattando lo stop di sette giorni fa a Montecchio Maggiore. Prestazione di carattere e orgoglio per le ragazze di Pasqualino Giangrossi, che hanno condotto con autorità i primi due set salvo poi accusare il ritorno del Club Italia capitanato dalle talentuose Pietrini ed Enweonwu. Nella quinta frazione Barazza e compagne hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e sono riuscite a cogliere un successo sofferto e meritato.

LA GARA – In avvio si va avanti punto a punto. Uchiseto è in ottima condizione e prova a guidare la prima accelerazione gallurese firmando l’8-6. Il Club Italia però non molla, e arriva in parità a quota 16. A quel punto la Golem piazza un devastante break di 7-0 (Uchiseto ancora gran protagonista) e porta agevolmente a casa il primo set sul 25-17.
Il Club Italia reagisce in avvio di seconda frazione, e grazie alle diagonali vincenti di Pietrini si ritrova sul +4 (12-16). Coach Giangrossi chiama il timeout e le sue ragazze si trasformano, piazzando un nuovo break che le porta al comando sul 17-16. A differenza di quanto fatto nel primo set la Crai rimane sul pezzo, ma la Golem è in grande fiducia e ai vantaggi conquista un meritato 2-0.
Le ospiti, con le spalle al muro, reagiscono in maniera veemente e partono a razzo nel terzo set (1-5). Olbia trova le energie per impattare a 13, ma alla lunga finisce per accusare la stanchezza e le condizioni fisiche ancora precarie di Spinello. Il Club Italia, con Pietrini sugli scudi, si aggiudica il set per 18-25. La rincorsa della compagine ospite prende corpo nel 4° set, con Pietrini ed Enweonwu che salgono in cattedra permettendo alla Crai di pareggiare i conti (17-25). Si va allora al tie-break, con il Club Italia che pare avere più birra in corpo. Ma le promettentissime giovani di Bellano non hanno fatto i conti con il cuore della Golem, che trova energie inaspettate e si aggiudica il quinto set per 15-11, brindando così al secondo successo in campionato. “Sono orgoglioso di essere l’allenatore di queste ragazze – commenta coach Giangrossi – oggi hanno trovato delle energie dove non ce n’erano, e in condizioni complicate sono riuscite a trovare una vittoria di grande cuore. La partita? Credo che nei primi due set il Club Italia abbia pagato l’adattamento a un campo un po’ particolare come il nostro. Alla lunga, poi, Pietrini ed Enweonwu sono venute fuori come ci aspettavamo, mentre noi abbiamo dovuto fare i conti con i problemi al polso di Spinello. Ciò che è successo nel quinto set, come detto, ha a che fare soprattutto con il grande carattere di questa squadra. Ora ci aspetta una trasferta difficile contro San Giovanni in Marignano, altra formazione di vertice esattamente come il Club Italia. In questa fase cerchiamo di sfruttare i match nella nostra “domu” per mettere fieno in cascina, mentre le gare esterne sono più difficili da affrontare. Ad ogni modo faremo come sempre di tutto per cercare di tornare in Sardegna con un risultato positivo.”

Golem Olbia-Club Italia Crai 3-2 (25-17; 26-24; 18-25; 17-25; 15-11)

Golem: Simoncini, Barazza 8, Muresan, Caboni, Barbagallo, Cecconello, Soos 17, Bartolini 13, Provaroni 12, Spinello 3, Uchiseto 16, Iannone, Murru. Allenatore: Giangrossi

Club Italia: Enweonwu 14, Fucka, Mangani, Nwakalor 7, Fahr 12, Turco, Tonello, De Bortoli, Omoruyi 8, Pietrini 22, Cortella, Lubian 12, Morello 3, Bulovic. Allenatore: Bellano

Arbitri: De Blasi – Grassia

...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata