Gaby del FFC Cagliari

Gaby del FFC Cagliari

La Futsal Futbol Cagliari brilla un tempo, il primo, poi il calo alla distanza e arriva Kick Off, squadra esperta e cinica, e ne approfitta. Termina 5 a 3 per le milanesi la terza gara di ritorno del campionato di serie A, una sconfitta che matura in una ripresa dove Kick Off ha saputo sfruttare le sue qualità e una rosa lunga.




Ma resta negli occhi la grande prestazione del primo tempo di Peque e compagne, brave a scendere in campo con la giusta mentalità e un approccio al match da grande squadra. Le gambe rossoblu girano e Kick Off non riesce ad arginare la forza Ffc e, in serie, arrivano i gol di Marta (1’28”), poi della rientrante Gaby che mette subito il suo sigillo al match (9’41”) e infine la terza rete a sigla Peque (19’50”). Ma dagli spogliatoi esce fuori l’orgoglio delle padrone di casa che salgono in cattedra alla distanza, aiutate dal calo rossoblu. Il gol di Belli a 3’41” apre la rimonta Kick Off, completata dalla doppietta di Nona (8’03” e 12’11”). Il pari rilancia l’entusiasmo delle milanesi e la Ffc non riesce più a contenere. I gol vittoria sono di Pesenti prima (14’21”) e di Vieira poi (18’46”) che chiudono sul 5 a 3. Nonostante la sconfitta le rossoblu tornano a casa con buone indicazioni.

PODDA. “Sono molto più contento del primo tempo che deluso della sconfitta – dice a fine match il mister Diego Podda – nella prima parte di gara siamo stati perfetti, sia a livello offensivo che difensivo, e abbiamo fatto tutto quello che abbiamo provato in allenamento. Abbiamo pagato alla distanza l’aver giocato un primo tempo sopra ritmo, ma davanti c’era una squadra forte che ha qualità e una rosa lunga e ne hanno approfittato”. Resta comunque la grande prova del primo tempo. “Possiamo portarci a casa la bella prova del primo tempo, per la tenuta atletica nel match si potrà lavorare e miglioreremo – aggiunge – abbiamo dimostrato ancora che possiamo competere con tutte le squadre, anche le più forti, ma per farlo in tutta la partita dobbiamo continuare a crescere sia le ragazze in campo che io nella gestione della rosa, e questo passa attraverso le prestazioni anche di chi gioca meno – aggiunge il mister – c’è il rammarico di non aver potuto far giocare tutte nel secondo tempo come avrei voluto ma bisognava fare delle scelte – conclude Podda – finché abbiamo tenuto abbiamo dimostrato di essere una bella squadra, e questo è importante per il proseguo della stagione”.




...e tu cosa ne pensi?

Registrati e accedi per inviare un commento
  Avvisami via email  
quando ci sono:
error: Funzionalità disabilitata