Fabio Fraschetti (foto: Alessandro Sanna)

Fabio Fraschetti (foto: Alessandro Sanna)

Al termine della partita pareggiata con la Flaminia. il mister della Nuorese Fabio Fraschetti ha analizzato così la gara: “Non siamo partiti bene, eravamo molto lunghi anche per via del loro modulo; sbagliavamo le uscite ed eravamo lenti e ci hanno costretto a correre indietro. Oggi non eravamo brillanti e incisivi, ma alla resa dei conti abbiamo subto veramente poco”.




“Peccato per le due traverse– prosegue Fraschetti- i nuovi innesti ci hanno dato molto siamo cresciuti di tono; alla fine abbiamo preso un punto, abbiamo saputo reagire dopo aver subito un gol e questo è una buona cosa. Abbiamo avuto tante occasioni, penso che la squadra abbia dato una grande risposta. Il problema della squadra è il gol, fa piacere aver segnato almeno una rete: certo questo punto, mi avrebbe fatto più piacere nello scorso weekend contro l’Albalonga”.

“Tupponi si è fermato nel riscaldamento per un problema all’adduttore– continua il mister verdeazzurro- siamo stati costretti a schierare Rosano che non è poi tanto abituato in quel ruolo e mettendo Bilea che era un po’ che non giocava. Penso che conunque ci stiamo ritrovando, ora possiamo dire che stiamo diventando una squadra e finalmente ho visto un tifo unito non solo dalla gradinata, ma anche dalla tribuna, tutti insieme possiamo uscirne, questo gruppo ha tutte le carattestiche per farlo. Cadau? Sta riprendendo a correre, penso che per un paio di settimane lavorerà a parte: penso che comunque chi entra sia valido altrettanto, abbiamo perso due partite in maniera immeritata da quando sono alla guida di qyuesta squadra. Cosa ci manca? Abbiamo avuto varie problematiche, Cissé che si infortuna per una stupidaggine, tanti giocatori presi a dicembre e a gennaio; noi però cresciamo, sostanzialmente ci manca una vittoria, magari fuori casa che da ancora più carica, peccato non sia venuta ad Albano. riguardando al passato a Cassino era inevitabile perdere, eravamo senza attaccanti e il gruppo aveva subìto dei cambiamenti importanti. Noi dobbiamo fare tanti punti in casa, ma dobbiamo acquisire una certa continuità di risultati”.

Il tecnico chiosa sugli ultimi acquisti: “Penso che i nuovi innesti ci abbiano portato tanto; rifare una squadra di sana pianta è difficilissimo. Il direttore sportivo ha portato degli uomini veri e ora con Tobaldo abbiamo la giusta miscela tra giovani e vecchi; peccato non sia arrivato qualche risultato in più in queste ultime uscite”.

dall’inviato Gianluca Pibiri




Altre notizie relative

Nuorese, niente Serie D Il club verdeazzurro è in coda alla graduatoria e non ha speranze
Nuorese, saluta capitan Cadau? Il giocatore valuta anche proposte in Serie D
Nuorese, presentata la domanda di ripescaggio I verdeazzurri chiedono alla Covisod di partecipare alla prossima Serie D

...e tu cosa ne pensi?

300