Choe Song Hyok con la maglia della nazionale

Choe Song Hyok con la maglia della nazionale

Dall’oriente con furore. L’Olbia cala il proprio asso in questi ultimi giorni di calciomercato: è Choe Song Hyok, attaccante esterno nordcoreano, classe 1998. Arrivato in Italia nel 2016 ma circondato da meno clamore rispetto al connazionale di proprietà del Cagliari, Han Kwang Song. Sbarca in Gallura con la formula del prestito con diritto di riscatto.



Nato a Pyongyang l’8 febbraio 1998, ha mosso i primi passi calcistici nel Chobyong. Svolge degli stage in Catalogna presso la Fundaciò Marcet e a Perugia presso l’Italian Soccer Management, ma è una semplice partita a dare la prima sterzata alla sua carriera. Choe, infatti, stregò gli osservatori della Fiorentina durante un’amichevole giocata dalla sua Nazionale Under 17 contro la Primavera viola e fu tesserato come “giovane di serie” dalla società toscana. Situazione contrattuale che non prevedeva alcuna retribuzione e, di conseguenza, non portò alle interrogazioni parlamentari che interessarono invece i primi passi in rossoblù di Han Kwang Song, suo connazionale e coetaneo. Vincolo, quello del “giovane di serie”, che non si può estendere oltre i 19 anni. Una delle ragioni per cui – probabilmente – l’avventura di Choe con la Viola durò un battito d’ali. Quattro partite con la Primavera della Fiorentina nel 2015/2016, per la precisione.

Poi il trasferimento a Perugia, dove ha disputato solo due gare, sempre con la Primavera. Più corposa l’esperienza con la propria Nazionale: il neo giocatore dell’Olbia, infatti, nel 2015 ha fatto parte della selezione nordcoreana che ha disputato i Campionati Mondiali Under 17 svoltisi in India, venendo schierato titolare in tutte le 4 partite disputate dalla sua squadra. Quel che è certo, è che Choe è un giocatore ancora tutto da scoprire. Reduce da più di due anni nei quali si è (quasi) esclusivamente allenato, sarà compito di Bernardo Mereu levigarlo e togliere il velo dal nuovo acquisto dei galluresi.



Altre notizie relative

UFFICIALE Calamai all’Olbia L'ex Cosenza firma con i Bianchi
Olbia, in arrivo Calamai Il centrocampista arriverà a rimpolpare l'organico di Filippi
Carta: “Serie C, difficile lavorare così” Il direttore sportivo dell'Olbia a tutto tondo sul calcio sardo e il futuro dei giovani

...e tu cosa ne pensi?

300