Federico Pasquini (foto: Giuliano Gatti)

Federico Pasquini (foto: Giuliano Gatti)

La  qualificazione alla fase successiva è già sfumata, ma la Dinamo Sassari proverà ad onorare la FIBA Campions League anche nell’ultima trasferta del girone in Israele.  I biancoblù si troveranno di fronte l’Hapoel Holon dell’ex Joe Alexander; in palio ancora l’approdo alla FIBA Europe Cup che potrebbe già essere matematica in caso di vittoria.




Le parole della vigilia di Federico Pasquini giungono direttamente da Israele: “Affrontiamo una squadra come Holon che è molto americana come concetto e che, tra Terrell Holloway, Joe Alexander, Tashan Thomas e Glen Rice, ha grande talento-analizza coach Federico Pasquini- l’Hapoel è una squadra che vive di uno contro uno, che vive per fare un punto in più, per questo dovremo essere bravi a portare la partita sui nostri ritmi”. 

Vogliamo continuare a fare bene– chiosa il tecnico ferrarese- e allo stesso tempo dobbiamo salvaguardare le condizioni fisiche di alcuni giocatori quindi presteremo grande attenzione anche sotto questo profilo”.




Altre notizie relative

Dinamo travolta in Ungheria | LE PAGELLE Sassaresi sconfitti 87-74 in Europe Cup e scavalcati in vetta al girone | PAGELLE, CRONACA, TABELLINO
Esposito: “Vogliamo il primo posto” Le parole alla vigilia del tecnico della Dinamo
Pagelle Dinamo: in quattro sopra le righe, ma non basta Pagelle, tabellino e cronaca di Dinamo Sassari-Reyer Venezia 83-86

...e tu cosa ne pensi?

300