Il Tortolì prende tre punti pesanti in chiave salvezza (foto: Andrea Govoni)

Il Tortolì prende tre punti pesanti in chiave salvezza (foto: Andrea Govoni)

Il Tortolì rompe il sortilegio, sbanca il Vanni Sanna e spezza il filotto negativo di cinque sconfitte consecutive. Il Sassari Latte Dolce riassapora l’amaro in casa dopo diciassette scontri. La sconfitta mancava tra le mura amiche mancava dall’8 ottobre contro l’Ostiamare, gara che tagliò il capo a Marco Sanna e segnò il ritorno di Massimiliano Paba in panchina.

PRIMO TEMPO. Massimiliano Paba vara un offensivo 4-2-3-1 con Demartis trequartista dietro Usai, Palmas e Marcangeli larghi sulle corsie esterne mentre Bianchi è coadiuvato in cabina di regia da Scanu. Virgilio Perra risponde con 3-5-1-1 malleabile che vede i fluidificanti Orrù e D’Alterio salire molto alti, in fase di possesso, sulla parallela immaginaria tracciata dal lesto Dornelles. Sono proprio i due esterni ogliastrini, chiamati ad un lavoro sfiancante a tutta fascia, a lasciare gli unici pertugi per le incursioni dei sassaresi. Marcangeli, al 7’, scappa a D’Alterio, arrivando in completa libertà sul primo palo, colpendo di testa la sfera calciata da Palmas, dal fronte opposto. Alessandri chiude la serranda, ripetendosi al 17’ sulla rasoiata dello stesso ex Torres. La gara, bloccata sulla metà campo ogliastrina per larghi tratti, prende ritmo nei calci piazzati di Demartis che premiano i centimetri di Patacchiola, fermato in off-side dal primo assistente al 22’ e dai guantoni del prodigioso Lai allo scadere. La bandierina del signor Marrone è protagonista indiscussa del match, interrompendo simultaneamente le migliori occasioni create dai gialli casalinghi, come l’incornata di Palmas – apparsa regolare considerando la posizione di D’Agostino – su un delizioso assist di Bianchi al 42’. Attivi gli ospiti con l’interno Luca Manca pericoloso al 36’ con un velenoso traversone e una bordata dalla lunetta al 41’, alta di una spanna sopra la traversa protetta da Garau.



SECONDO TEMPO. Mister Perra sostituisce D’Alterio, inserendo Pappalardo, rivelatosi nel prosieguo della gara più attento tatticamente. Partono col fulmicotone gli ospiti, aggiungendo al difensivismo del primo tempo, spavalderia senza remori nelle ripartenze. Al 52’ Palmieri, in una fuga rocambolesca di 30 m, arriva sul fondo e regala il tap-in a Dornelles che incespica, facendosi murare dall’attento Garau, in uscita. Il gol è nell’aria e arriva un minuto dopo con la zampata vincente di Alessandri, dagli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Sassari si sblocca, il Tortolì annusa la paura e colpisce al 57’ con la bordata dal limite di Serra. Il raddoppio inaspettato degli ogliastrini è una dura mazzata per i gialli. Massimiliano Paba capisce il momento e scuote i suoi, dando il via ad una girandola di cambi che stravolgerà la formazione ma a nulla servirà per smuovere gli umori contriti. Al 64’ el 66’ Dornelles suona la carica ma non ferisce. Al 70’ Palmieri, propiziato da un rilancio da horror di Pittalis, viene strattonato da Congiu, l’arbitro grazia il centrale sassarese e ammonisce il delantero ogliastrino. L’attivo Demartis al 74’ chiama a raccolta i suoi con una conclusione dal limite dell’area di rigore rossa, Lai si distende e smanaccia fuori. Da questo momento sino al triplice fischio la gara si caratterizzerà per una serie continua di calci piazzati dei padroni di casa, prontamente respinti dalla retroguardia rossa e da un portiere che si supera alla sirena sul solito Demartis e conquista, a pari merito con Luca Manca, la palma di migliore in campo.

TABELLINO:
SASSARI L.D.: Garau (63’ Pittalis), Daga, Ruiu (63’ Delizos), Cabeccia, Bianchi, Patacchiola (66’ Congiu), Demartis, Scanu (73’ Serra), Marcangeli (68’ Scognamllo), Usai, Palmas. A disp.: Congiu, Fideli, Masala, Serra, Contu, Ravot. All.: Massimiliano Paba
TORTOLI: Lai, Orrù, D’Alterio (46’ Pappalardo), D’Agostino, Alessandri, De Cosmi, Manca L. (69’ Ankudinovas), Lepori, Palmieri (86’ Manca D.), Dornelles. A disp.: Della Luna, Di Federico, Manca D., Vona, Kone, Murino. All.: Virgilio Perra
Arbitro: Igor Paolucci di Lanciano
Assistenti: L. Marrone (sez. Aquila), M. Pinna (sez. Oristano)
AMMONITI: Serra (T), Alessandri (T), De Cosmi (T), Bianchi (SLD), Dornelles (T), Palmieri (T)
RETI: 52’ Alessandri, 57’ Serra
NOTE: Calci d’angolo (10-4)

dall’inviato Fiorenzo Pala



Altre notizie relative

Antonelli: “Il gruppo è la nostra forza” Le parole del difensore in vista della gara di Anzio
Scognamillo: “Potremmo toglierci belle soddisfazioni” Le parole dell'attaccante in vista della gara di Anzio
Latte Dolce bloccato dall’Albalonga Biancocelesti avanti con Marcangeli e poi raggiunti da Pippi

...e tu cosa ne pensi?

300