Tore Pinna (foto: Alessandro Sanna)

Tore Pinna (foto: Alessandro Sanna)

Ha salvato il risultato sull’incornata di Vignati, conducendo un’ottima gara che gli ha permesso di mantenere la propria porta inviolata. Nello 0-0 maturato dalla sfida fra Samassi e Torres, ecco che dallo stadio dei campidanesi arrivano le parole dell’icona sassarese Tore Pinna, estremo difensore dei torresini: “Una partita con due squadre che volevano fare risultato. Poche occasioni ma pericolose. Io ho fatto ciò che deve fare un portiere. E’ stata una parata complicata ma sono contento, sto lavorando bene e questo prima o poi paga“.



Sull’intervento decisivo: “Ho visto che l’avversario ha staccato, ho tenuto la posizione e sono intervenuto prendendo il tempo. E’ stata una grandissima parata, per una volta lo dico io che sono umile (ride n.d.r.). E’ stata una parata importante. Anche Manis ha fatto begli interventi. E’ uno 0-0 che fa morale e ci tiene vivi per questa scalata ai playoff, va bene così. Altre squadre hanno perso, quindi ci deve essere entusiasmo. Abbiamo giocato contro una compagine forte e valida, nonché una diretta concorrente. E’ un punto che vale doppio e ci fa ben sperare, altre volte forse avremmo perso partite come questa. Domenica avremo bisogno di tutti quelli che amano la Torres, sarà una partita importantissima per saldare al meglio il nostro posto in zona playoff“.



Così Roberto Merenda, difensore della Torres. “Siamo venuti per vincere, alla fine ci prendiamo volentieri questo pareggio, che peserà sulla classifica, contro una squadra ben messa in campo. Dietro non abbiamo rischiato nulla, rimaniamo la miglior difesa del campionato, andiamo avanti e pensiamo alla prossima sfida. Il miracolo di Tore Pinna? Lo sappiamo di avere alle spalle la storia della Torres, ci dà una enorme tranquillità. Di fronte avevamo un giocatore forte come Nurchi, ma l’abbiamo preparata bene, il mister ha trovato le giuste contromisure“.



Stefano Sarritzu, attaccante esterno della Torres, l’ha vista così: “E’ un punto che ci teniamo stretto, rimaniamo dentro i playoff, bisogna continuare su questo passo, anche se è un peccato non avere vinto. Oggi contava sopratutto non perdere, il campo di gioco non ci ha favorito, ma va bene così. Io in panchina? Non è un problema, la scelta tecnica non si discute mai. Tutti abbiamo fiducia nei propri mezzi e nei compagni, e poi il mister decide con grande esperienza avendo giocato e allenato a certi livelli. L’importante è essere sempre presenti e pronti ad aiutare la squadra“.

Parla anche Vittorio Spanu: “Abbiamo fatto una buona partita, che sapevamo essere difficile. In difesa c’era da combattere, ora andiamo avanti, è un punto molto importante. In quella mischia Tore è stato decisivo, ci è andata bene, dispiace regalare un’occasione così su calcio piazzato, situazioni dove lavoriamo bene in settimana“.



Altre notizie relative

Sanna: “Dovevamo vincerla” Sala stampa di Torres-Lupa Roma 0-0: parlano Sanna, Amelia, Leto e Pinna
Gardini: “Godiamoci questo momento” Le parole del tecnico degli ogliastrini dopo la vittoria con l'Anagni
Eccellenza, che bagarre dietro Muravera e Nuorese! I risultati e la classifica dopo il sesto turno dell'Eccellenza sarda

...e tu cosa ne pensi?

300