Giacomo Deiana (foto La Nuova Sardegna)

Giacomo Deiana (foto La Nuova Sardegna)

Una tragedia scuote il mondo dell’alpinismo: Giacomo Deiana, 28 anni sassarese è morto mentre con degli amici tentava di scalare la cascata chiamata “Pattinaggio artistico”, alta 200 metri, in frazione Lillaz. Lo scalatore è stato travolto da una grande lastra di ghiaccio, inutile l’intervento repentino dell’elicottero della Protezione Civile. Secondo le prime ricostruzioni, come riporta l’ANSA, Deiana procedeva per primo e al momento non emergono responsabilità a carico degli altri due scalatori. Il ventottenne sassarese era un alpinista rinomato, primo sardo a raggiungere la vetta  del Cerro Torre in Patagonia. Recentemente aveva aggiunto al proprio “palmares” un’altra conquista: la cima Colmillo Sur, vetta inesplorata fino ad allora.



Altre notizie relative

Boxe, Serra è in semifinale agli Europei Battuto lo scozzese Ahmed a Valladolid
Norbello e Marcozzi in ETTU Cup Le due compagini sarde impegnate in Europa
Vela, Caparrotti studia da Soldini Il giovane algherese all'iniziativa della FIV

...e tu cosa ne pensi?

300