Fabio Aru al foglio firma prima del via

Fabio Aru al foglio firma prima del via

Una frazione che sembrava dedicata ai velocisti all’Abu Dhabi Tour  si è rivelata molto insidiosa a causa del vento. Fabio Aru è riuscito a concludere nel gruppo di testa la frazione Yas Mall-Yas Beach di 154 km, mostrando già buona gamba nei cambi in testa al plotone e una grande attenzione alle situazioni di corsa: i vari ventagli hanno spezzato inizialmente il gruppo, ma il secondo troncone è riuscito a rientrare a circa 20 km dal traguardo.



Comunque un buon test per Il Cavaliere dei Quattro Mori che ha chiuso nel plotone di testa in 45ª posizione una tappa non semplice. La volata finale è andata a Elia Viviani (Quickstep) che ha preceduto l’olandese Van Poppel (Lotto NL-Jumbo) e il tedesco Ackermann (Bora-Hasgrohe). In testa alla classifica generale balza il campione olimpico su pista italiano, con Valverde che guadagna 3″ sugli altri big della corsa grazie agli abbuoni di un traguardo volante. Venerdì 23 febbraio l’ultima tappa dedicata sulla carta alle ruote veloci con la Nation Towers-Big Flag di 133 km.



Altre notizie relative

Guangxi, prima tappa tranquilla per Fabio Aru Il villacidrese termina in gruppo al debutto nella corsa cinese
Aru: “In questo 2018 mi è mancato qualcosa” Le parole del sardo prima del Tour of Guangxi
Giro di Lombardia anonimo per Aru Il villacidrese staccato sul Sormano, vittoria per Pinot

...e tu cosa ne pensi?

300