Luigi De Magistris, sindaco di Napoli

Luigi De Magistris, sindaco di Napoli

Il divieto di accesso alla Sardegna Arena, valevole per tutti i residenti in Campania in vista di Cagliari Napoli, è stato accolto con notevole disapprovazione nel capoluogo partenopeo. Emblematiche, in tal senso, le parole del primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris: “Da napoletano, da tifoso e da Sindaco di Napoli trovo davvero inaccettabile, discriminatorio ed ingiustificato il divieto per i nostri tifosi di assistere allo stadio alla partita Cagliari-Napoli. Le discriminazioni non cessano, anzi. Si garantisca, quindi, ai tifosi napoletani di partecipare alle trasferte”.



Lo stesso messaggio emerge da un comunicato pubblicato dalla Curva A, il settore più caldo del tifo partenopeo: “Le motivazioni sono sempre le stesse, la discriminazione territoriale che applicano gli organi competenti nei confronti dei cittadini campani, gli stessi che al primo coro da stadio di pari livello sono pronti a chiudere una curva. È assurdo e immotivato l’ennesimo divieto in una partita fondamentale per lo scudetto, così come sarà lo scontro diretto a Torino con la Juventus. Siamo stanchi di questa “bufala” nella quale i preposti all’ordine pubblico non sono in grado di mettere in atto un piano sicurezza per poco più di 100 persone che avrebbero seguito il Cagliari in terra sarda….  E allora anche noi, ragazzi di curva, schivi da sempre alle chiacchiere da bar abbiamo un dubbio atroce che dietro ci sia ben altro. Motivati più che mai in questo momento storico ci faremo portatori di iniziative come questa ed altre che mettano fine a questo ennesimo schifo italiano”.



Altre notizie relative

Barella spicca in un bel Cagliari | LE PAGELLE I nostri voti e giudizi dopo Cagliari-Napoli 0-1
Primavera, Cagliari-Roma 1-1 | LE PAGELLE Cronaca, tabellino, voti e giudizi dopo Cagliari-Roma 1-1 (Primavera 1)
“Sardegna Arena, un piccolo Anfield” Il centrale estone Klavan parla prima della gara col Napoli

...e tu cosa ne pensi?

300