Tommaso Giulini, presidente del Cagliari

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari

Il presidente del Cagliari, Tommaso Giulini, è intervenuto ai microfoni di Radio Radio commentando la sconfitta col Napoli e il momento dei rossoblù. La sconfitta di ieri ? “Ci si sente un po’ bastonati il giorno dopo e non si vede l’ora di giocare la partita successiva. Difficilmente dimenticheremo questa sconfitta, anche vincendo la prossima. Come ha detto il mister, l’atteggiamento nel primo tempo è stato quello giusto: abbiamo provato a giocare la partita. Purtroppo abbiamo fatto un errore sul primo goal e un altro sul secondo. Poi, quando lasci al Napoli le ripartenze, ti fa molto male”.

“Probabilmente potevamo fare qualcosina in più nel secondo tempo – prosegue la sua disamina il patron –  invece il morale è crollato e la ripresa è stata molto brutta. Magari i primi 10 minuti ci abbiamo provato ancora, ma dopo il terzo goal abbiamo giocato molto male. In altre gare con squadre di primo livello, come con la Juventus, siamo rimasti in partita quasi fino alla fine e con il risultato in bilico la gara è stata equilibrata. Ieri dopo pochi minuti nel secondo tempo non eravamo più in partita”



Cosa si può fare per rendere questo campionato più interessante ? “Innanzitutto dobbiamo essere più bravi noi. Io dico sempre che “in primis” bisogna guardare in casa propria. Noi come Cagliari ci diciamo sempre che dobbiamo migliorare, ma adesso questi miglioramenti devono avvenire realmente. Se non avvengono quest’anno dovranno avvenire l’anno prossimo. Per quanto riguarda il sistema stiamo andando verso una più equa ridistribuzione dei diritti televisivi. Speriamo di arrivarci. Dovrebbe essere a giorni, ma se non passa il decreto attuativo nei prossimi giorni, non parlo di settimane ma di giorni. Ovviamente bisognerà riparlarne più avanti col prossimo Governo e questo sarebbe un enorme problema perché significherebbe che l’anno prossimo avremo in Europa il campionato meno equo e questo non va a beneficio dello spettacolo”.

Duello Juventus e Napoli per lo scudetto, secondo lei si equivalgono ? “Per le squadre come il Cagliari, il Napoli è una squadra più difficile da affrontare perché ti punisce al minimo errore con un calcio fantastico. E’ difficile opporsi al Napoli. Globalmente credo che la Juve abbia una rosa più ampia e quindi più possibilità di vincere lo scudetto. E’ chiaro che se il Napoli non dovesse avere infortuni se la giocherà fino a fine stagione “



Altre notizie relative

Giulini: “Barella via subito? No! Fiducia sullo stadio” Il patron rossoblù a 360° sull'universo Cagliari
De Laurentiis: “Cagliari, bella squadra” Il presidente del Napoli verso la sfida in Sardegna (sabato alle 18)
Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma

...e tu cosa ne pensi?

300