Fabio Aru in gruppo (photo Roberto Bettini/BettiniPhoto©2018)

Fabio Aru in gruppo (photo Roberto Bettini/BettiniPhoto©2018)

Qualche giorno in Sicilia tra allenamenti e riposo per ricaricare le energie in vista della Tirreno-Adriatico (dal 7 al 13 marzo). Fabio Aru si trova in queste ore nei pressi dell’Etna per mettere ancora benzina nelle gambe in vista di un 2018 tanto lungo quanto impegnativo, dopo l’esordio all’Abu Dhabi Tour.



Il Cavaliere dei Quattro Mori ha preparato una serie di allenamenti sulle salite della Trinacria, in particolare le salite dei vari versanti del vulcano affrontate col giovane e promettente compagno di squadra Edward Ravasi. Sui social del villacidrese non mancano i momenti di pedalate e svago insieme allo scalatore classe 1994 e quelli di relax insieme alla fidanzata Valentina. La marcia di avvicinamento verso la Tirreno-Adriatico prosegue quindi nel migliore dei modi per il sardo che si potrà già confrontare con i big del panorama mondiale: alla partenza della Cronosquadre di Camaiore che aprirà la “Corsa dei Due Mari” ci saranno molto probabilmente i vari Bardet, Miguel Lopez, Vincenzo Nibali, Adam Yates, Mikel Landa, Bob Jungels, Rigoberto Uran, Primoz Roglic, Tom Dumoulin e l’attesissimo Chris Froome. Da segnare sul calendario col cerchietto rosso le date del 10 marzo con l’arrivo in salita a Sarnano Sassotetto, l’11 marzo con l’arrivo a Filottrano in omaggio a Michele Scarponi e il 13 marzo con la classica crono individuale di chiusura sul lungomare di San Benedetto del Tronto (10 km). Sarà un ghiottissimo antipasto del Giro d’Italia 2018, cercando di dimenticare lo sfortunato ritiro dell’edizione 2017.

Matteo Porcu



 

Altre notizie relative

Guangxi, prima tappa tranquilla per Fabio Aru Il villacidrese termina in gruppo al debutto nella corsa cinese
Aru: “In questo 2018 mi è mancato qualcosa” Le parole del sardo prima del Tour of Guangxi
Giro di Lombardia anonimo per Aru Il villacidrese staccato sul Sormano, vittoria per Pinot

...e tu cosa ne pensi?

300