Diritti TV

Diritti TV

Inutile negarlo, la Legge Lotti in tema di diritti TV sarà una manna dal cielo per tutti i club di Serie A. Ci guadagneranno tutti, chi più chi meno. Il decreto, firmato lo scorso giovedì, nasce col chiaro intento di assottigliare il divario tra grandi e piccole, con inevitabili benefici per lo spettacolo. Dalla prossima annata i club di Serie A si spartiranno una torta di 1250 milioni a stagione, contro gli attuali 928 milioni.

La Repubblica ha cercato di valutare i benefici di cui godranno le diverse società di Serie A, facendo un confronto con la classifica del 2016/17 e i criteri della Legge Melandri. Tutti i club conosceranno un’impennata, diversa a seconda delle realtà. Juventus e l’Inter guadagneranno 14 milioni in più a testa, hanno motivi per sorridere anche Roma (che guadagnerà più di tutte) e Napoli che vedranno una crescita rispettivamente di 25 e 20 milioni. E il Cagliari? In via Mameli si potrà contare su un incremento di 9.476.370 euro. Ma in casa rossoblù sarà un sorriso a denti stretti: con la Legge Melandri, infatti, il Cagliari avrebbe guadagnato una somma pari a dieci milioni di euro. Ad incidere, molto probabilmente, la capienza ridotta dello Stadio Sant’Elia.

Sarà fondamentale il piazzamento in classifica: in parole povere, più punti daranno più soldi. Un incentivo, questo, a contrastare la triste abitudine delle “partite annoiate” di fine stagione.



Altre notizie relative

“Sardegna Arena, un piccolo Anfield” Il centrale estone Klavan parla prima della gara col Napoli
Torres, torna anche Tossi Il dirigente è già stato più volte in rossoblù
Marino: “Tutti sotto esame” Il presidente dell'Olbia in un momento complicato dei bianchi

...e tu cosa ne pensi?

300