Michele Chelo esulta con i compagni torresini (foto: Alessandro Sanna)

Michele Chelo esulta con i compagni torresini (foto: Alessandro Sanna)

A Cagliari, sul campo della Ferrini, la Torres vince con autorità per 4-2, dando una grande prova di maturità e forza, riuscendo a rispondere al pareggio iniziale e finendo in goleada sotto la pioggia che ha imperversato sul sintetico del “Polese”. Grande protagonista Michele Chelo, autore di una tripletta, anche se il 2-1 di Sarritzu aveva assunto capitale importanza nel riportare avanti la Torres pochi secondi dopo l’1-1 di Mancusi.

FORMAZIONI – Nella Ferrini, Giordano lascia fuori capitan Bonu e si affida all’ex Migoni, assieme al solito Fabio Argiolas e al panzer Podda. Torres senza Scioni, assenza pesante, con Spinola reduce dalla faringite ma al suo posto in avanti, assieme a Chelo.

PRIMO TEMPO – Al 5′ è subito decisivo Tronci, che respinge il cross dalla linea di fondo di Diouf, con Chelo che assaporava già il vantaggio torresino. La Torres fa la partita e sblocca al 10′, con Chelo letale in diagonale all’ingresso in area, dopo un clamoroso errore dei cagliaritani in fase di disimpegno da dietro. La reazione dei padroni di casa arriva con Giacomo Garau, la cui punizione mancina è insidiosa: Pinna devia in corner sbattendo pericolosamente al palo, rialzandosi dopo diversi minuti. La squadra di Giordano è viva e alberga con insistenza nella metà campo ospite, così proprio Mancusi (incerto in occasione del gol) incorna il calcio d’angolo dell’1-1 al 20′. Neanche il tempo di mettere palla al centro e la Torres si tuffa in avanti: punizione dalla trequarti di Mannoni, Sarritzu infila di testa il nuovo vantaggio. La Torres potrebbe trovare subito il 3-1, ma Tronci è bravissimo su Spinola, che sfiora uno dei suoi gol ad alto tasso di spettacolo con il tiro a giro. La seconda metà di primo tempo vive senza particolari sussulti, con la Torres che si assesta e controlla, mentre la Ferrini si innervosisce e non riesce a pungere particolarmente. A farne le spese è Sigismondo, tra i più fumantini.



SECONDO TEMPO – La Ferrini parte forte, e al 5′ Fabio Argiolas colpisce il palo esterno a Pinna battuto. Nel momento di maggiore spinta cagliaritana, Chelo (al 54′) segna da attaccante pure mettendo la zampata che dà molta tranquillità. La partita si addormenta per molti minuti, Giordano prova a muovere qualcosa dalla panchina, la Torres in contropiede ha la possibilità di fare molto male, in particolare con un Spinola che è (non da oggi) di altra categoria, e sul quale Argiolas si immola per evitare il poker. E’ soprattutto Chelo a sfiorare il gol, ma il suo tiro termina fuori di un soffio al 68′. L’antipasto per il 4-1 è servito, arriva al 73′ ancora con Chelo, che viene lanciato in profondità e non può sbagliare a tu per tu con Tronci. Di fatto è il titolo conclusivo del match, che va avanti stancamente tra sostituzioni e falli di frustrazione, mentre F. Argiolas dal dischetto trova il guizzo per il 2-4.

FERRINI CAGLIARI: Tronci, Argiolas N., Garau, Medda, Fiori, Mancusi, Sigismondo (46′ Serra), Balistreri (70′ Cuccu), Podda, Migoni, Argiolas F. All.: Giordano.
TORRES: Pinna, Casu, Spanu, Mannoni, Minutolo, Merenda, Sarritzu, Piga (82′ Bianco), Chelo, Diouf (82′ Virdis), Spinola (79′ Chessa). All.: Tortora.ARBITRO: Giampaolo Scifo di Nuoro.
RETI: 14′, 58′ e 78′ Chelo; 22′ Mancusi; 23′ Sarritzu; 83′ (rig.) Argiolas F.
NOTE: terreno di gioco in buone condizioni; spettatori: 200 circa. Angoli: 3-7 per la Torres. Ammoniti: Garau e Cuccu della Ferrini; Mannoni della Torres. Recupero: 1’+3′.



Altre notizie relative

Torres a caccia di un play Rossoblù sul mercato degli svincolati, si pensa anche ad un ex...
Ayo alla Torres! Il club sassarese ufficializza un nuovo arrivo
Pinna: “Speriamo che la Torres sia la sorpresa” Il portiere analizza la Serie D: "Sarde, salvatevi!"

...e tu cosa ne pensi?

300