Un'esultanza dell'Olbia Under 17 (Foto: Sandro Giordano)

Un’esultanza dell’Olbia Under 15 (Foto: Sandro Giordano)

Una giornata del genere non si dimenticherà facilmente. Memorabile e per certi versi storica. L’Olbia, di scena a Livorno con le formazioni Under 17 e Under 15, riporta alla 23ª giornata due successi pieni che segnano un punto di arrivo importante per il movimento giovanile bianco, rinato a livello nazionale soltanto lo scorso anno con la promozione in Serie C. Due vittorie che testimoniano il buon lavoro impostato a livello di settore giovanile, con uno scouting intelligente sul territorio, ma soprattutto con un’attenta programmazione tecnico-tattica che sta iniziando a dare i propri frutti.



Nella giornata di domenica le vittorie in terra labronica ne suggellano la certificazione. L’Under 17 allenata da Attilio Ricci (lo scorso anno alla guida della StarSport) ha superato i pari età amaranto con il risultato di 1-0 grazie a una prova attenta e di sostanza capitalizzata al meglio dal calcio di rigore trasformato da Pittorra. Ancor meglio sono riusciti a fare i più piccoli dell’Under 15 allenata da Gianni Casula, in quanto la vittoria in casa del Livorno, seconda forza del girone, arriva a distanza di due anni dall’ultimo ko interno dei toscani. A firmare il successo per 2-1 sono stati, nella ripresa, Serra e Cossu, in gol rispettivamente su calcio di punizione e calcio di rigore.

Per l’Olbia due successi di prestigio che danno corpo a una crescita sempre più evidente in un campionato giocato da società e compagini da decenni avvezze a confronti di questo livello. L’obiettivo stagionale è quello di crescere ulteriormente sia nelle prestazioni che nella classifica, per poi riuscire, magari già a partire dalla prossima stagione, a dare costanza e continuità alla già manifesta capacità di duellare alla pari e fare risultato contro chiunque.

Prossimo doppio appuntamento domenica 11 marzo al Geovillage contro il Prato.

Di seguito i tabellini degli incontri:

TABELLINO UNDER 15

LIVORNO: Bernardini, Calzolari, Conti (46′ Conti N.), Carmazzi, Ceccarini, Sadik, Ricci, Nunziatini, Poli, Caia, Pecchia. A disp.: Capponi, Bottoni, Pasquini, Bagnoli, Forte, Raciti. All.: Brondi
OLBIA: Ferraro, Ragaglia, Murgia, Belloni, Serra, Pinna, Fresu (36′ Chessa), Giorgi, Spano (41′ Ara), Cossu, Moro. A disp.: Guerrieri, Pittorru, Campa, Curreli, Piras. All.: Gianni Casula
ARBITRO: Marino di Pisa
MARCATORI: 45′ Serra, 50′ Cossu, 71′ Caia (L)
AMMONITI: Spano, Belloni, Piras

TABELLINO UNDER 17

LIVORNO: Dechirico, Ciurli, Mamollari, Nardi, Capriglione, Bonsignori (22′ Olivieri), Cotza (49′ Milano), Haoudi, Grassi (49′ Santagata), Lenti (49′ Le Rose), Curcio. A disp.: Marziani, Campo, Canessa, Lazzerini, Rosato. All.: Yuri Cannarsa
OLBIA: Barone, Pittorra, Mura, Cardia, Ciaddu, Occhioni, Soro, Cano (74′ Ciaramitaro), Scanu (74′ Ciaramitaro), Di Paolo (59′ Nurra), Bacciu (55′ Chessa). A disp.: Iori, Occiganu, Faedda. All.: Attilio Ricci
MARCATORE: 21′ rig. Pittorra
AMMONITI: Mamollari (L), Cano (O), Milano (L)
ESPULSO: Al 74′ Haoudi (L)

 



Altre notizie relative

Pagelle: Biancu e Ragatzu invisibili I nostri giudizi su Olbia e Alessandria dopo lo 0-0 del Nespoli
Olbia e Alessandria non si fanno male Termina a reti inviolate la sfida del Bruno Nespoli
Marino: “Nessun dramma” Il presidente dell'Olbia analizza il difficile momento post-Cuneo e pre-Alessandria

...e tu cosa ne pensi?

300