Daniele Ragatzu (foto: Sandro Giordano - Photopoint)

Daniele Ragatzu (foto: Sandro Giordano – Photopoint)

Daniele Ragatzu ha preso per mano l’Olbia e si appresta a guidarla verso la seconda salvezza consecutiva in Serie C. Ma questa non è una novità. La novità è un’altra, e vede il talento cresciuto ad Asseminello pronto a tornare in rossoblù, ma non da subito. E’ stato lo stesso attaccante a raccontarlo, sulle colonne de La Nuova Sardegna.

Un altro con l’Olbia può essere importante per crescere e prepararmi per un eventuale ritorno nel campionato di Serie A. L’anno prossimo, dunque, ancora ad Olbia? Assolutamente si. E’ un ambiente che mi ha dato tanto e continua a darmi tanto. Il Cagliari resta un traguardo, lo devo raggiungere giocando alla grande con la maglia dell’Olbia”.



La stagione in corso ha visto un Ragatzu più completo e maturo: “Quest’anno mentalmente sono partito a mille, è stato molto importante. Mi ero imposto di fare un intero anno bene, senza infortuni e giocando con continuità. Poi c’è stato il contributo della squadra, la posizione in campo e tanti altri particolari. Credo che alla fine di una buona stagione ci sia un mix di elementi che ti fanno rendere al massimo”.

Raggiunta la salvezza, si può guardare in alto? “Non vogliamo nasconderci, se dovessimo raggiungere presto la quota salvezza potremmo puntare ai playoff. La squadra c’è, siamo ambiziosi. Bernardo Mereu? Il mister ha avuto un ruolo fondamentale quando ad agosto mi ha dato grande fiducia. Sono gesti che ti danno le giuste motivazioni. Darò sempre tutto per questa maglia”.



Altre notizie relative

Olbia, l’ora è arrivata Mercoledì al Nespoli arriva l'Alessandria, obiettivo riscatto dopo 3 sconfitte di fila
Olbia spuntata, Cuneo di rigore Segui la diretta testuale di Cuneo-Olbia, valida per la settima giornata del campionato di serie C
Filippi: “Stiamo sul pezzo” Il tecnico dell'Olbia prima del Pro Piacenza, alla vigilia

...e tu cosa ne pensi?

300