(foto: Gianclaudio Ghiani)

(foto: Gianclaudio Ghiani)

Partirà il prossimo 8 aprile la nuova avventura in serie A del Cagliari, dopo la grande stagione 2017 culminata col primo posto nel girone in serie B e la partecipazione ai playoff che è valsa il ripescaggio. Il sodalizio rossoblù è al lavoro per farsi trovare pronto all’esordio, come conferma il manager Walter Angioi: «La preparazione procede molto bene. I ragazzi sono coinvolti cinque giorni su sette tra campo e palestra e per ora rispondono molto bene ai carichi di lavoro. Dalla settimana prossima inizieremo il ciclo finale diminuendo la quantità e aumentando l’intensità. È molto importante mettere “fieno in cascina” visto che sarà un campionato molto lungo, con 36 partite totali».

Primo “Play ball” della stagione l’8 aprile contro il Codogno ’67 sul diamante di Iglesias, che ospiterà le partite casalinghe anche in questa stagione, in attesa che l’amministrazione comunale realizzi i lavori per la nuova struttura in città. Il Cagliari è inserito nel girone A, lombardo-piemontese, insieme a Codogno ‘67, Bollate, Grizzlies Torino, Senago e Cus Brescia e la stagione prevede le doppie gare d’andata e ritorno con le rivali del girone, seguite da sei turni contro le squadre del girone B: Rangers Redipuglia, Castenaso, Team Verona, Bolzano, Athletics Bologna e New Black Panthers di Ronchi dei Legionari, con chiusura il 16 giugno contro gli Athletics Bologna tra le mura amiche.



«Sarà un campionato molto equilibrato, io ho sensazioni positive – commenta Angioi – Molto dipenderà dal rendimento del lanciatore straniero, ma se va tutto bene potremo fare un campionato con salvezza tranquilla e dare possibilità ai tanti giovani presenti nel roster di giocare e fare esperienza a questo livello. L’obiettivo è raggiungere il prima possibile la quota salvezza che io stimo in circa 11/12 vittorie».

Per quanto riguarda il roster ci sono ancora alcune trattative in via di definizione, così come è in via di ampliamento lo staff tecnico: «Accanto a me c’è il pitching coach Kleyvert Rodriguez e il bullpen coach Fabrizio Uccheddu, ma stiamo chiudendo accordi con due altri allenatori che saranno i suggeritori di prima e terza base e, novità assoluta, un bench coach che aiuti il manager nella gestione tattica delle partite», conferma Angioi.

Claudio Inconis

Altre notizie relative

Cagliari sconfitto, sfumano i play-off Cagliari sconfitto in casa dai Grizzlies Torino e fuori dalla post-season
Baseball: Cagliari caccia ai play-off Ultima sfida della stagione regolare per i rossoblù
Doppietta Catalana, pareggio esterno per Cagliari Vittoria casalinga per Alghero, che blinda la permanenza in serie B

...e tu cosa ne pensi?

300