Tommaso Giulini, presidente del Cagliari

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari

Al termine di Cagliari-Lazio compaiono Tommaso Giulini e Joao Pedro. Ovviamente si parla della positività ad un diuretico, in sede di controlli antidoping, del brasiliano.

“Inizio dicendo che mi dispiace tanto questa situazioneesordisce Joao Pedroperché son sicuro di non meritarla. Molto sinceramente dico che è stata dura arrivare fino a qua, in una squadra come il Cagliari, e non mi permetterei mai di fare una cosa simile. C’è tutta la mia famiglia che sta male per questa situazione. La società ancora mi sta accanto in questo momento delicato, e i miei compagni purtroppo sono coinvolti. Far passare al Cagliari una soluzione così non va bene. Ribadisco la mia fiducia e sicurezza, so di non aver fatto niente e ci rimango ancora più male per questo motivo. Ho sempre cercato di migliorare, cadere in una situazione cosi è difficile da digerire. Non ho mai ingerito nulla di illegale o illecito, è tutto molto complicato. Stiamo lavorando, non ho nulla da temere o nascondere, spero solo che questo incubo finisca”.

Quali sono i passaggi da fare ora? Essendo brasiliano ho scelto un medico di fiducia mio, in Brasile. Mi ha passato integratori alimentari che prendiamo quasi tutti, è tutto regolare. Stiamo cercando quale di questi sia contaminato con la sostanza trovata. Dobbiamo farlo il più presto possibile per, già da domani, mettermi a disposizione della Procura. Voglio chiudere questa situazione, so di non aver fatto nulla. Dobbiamo far capire che non è stata una cosa fatta da me”.



Così Giulini.Ci ho tenuto a essere qui con Joao per esprimere la nostra fiducia nei suoi confronti. Ci conosciamo da qualche anno, so che ragazzo è, sono certo della sua buona fede. Volevo sottolineare che il nostro staff sanitario non era al corrente di questa situazione, e ci tengo a chiarirlo sia per il Cagliari sia per lo staff. La società è assolutamente estranea e crede che Joao abbia agito in buona fede, e verrà fuori da questa situazione come merita”.

Ci saranno altre iniziative del club come ricorsi e altro di simile?Essere qui davanti a voi ed esprimere la nostra fiducia nel giocatore – dice Giulini – La volontà è quella di chiudere la vicenda oggi. Abbiamo una settimana molto importante che ci porterà alla gara di Benevento. Non vogliamo più commentare come società questa vicenda, era importante esserci oggi. Ora sarà Joao coi suoi consulenti a doverne venir fuori. La società da oggi esce completamente da questa vicenda e non ha nulla da commentare. Non sta alla società fare ricorso, ora è una cosa del giocatore ma noi crediamo alla sua buona fede” taglia corto in modo netto il presidente.

dall’inviato Mattia Marzeddu

Altre notizie relative

De Laurentiis: “Cagliari, bella squadra” Il presidente del Napoli verso la sfida in Sardegna (sabato alle 18)
Chiamatele manie di protagonismo L'EDITORIALE | Le nostre opinioni dopo le decisioni del Giudice sportivo relative a Cagliari-Roma
Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma

...e tu cosa ne pensi?

300